“Dopo panettoni, panforti e bagordi di ogni tipo, iniziate a correre”. Il monito di Alessandro Lambruschini, testimonial della Mezza Maratona Città di Fucecchio non lascia adito a dubbi. “Va bene festeggiare come si deve il natale e Capodanno, ma poi allenatevi per la Mezza di Fucecchio”.

La dodicesima edizione è stata annunciata ufficialmente dall’Atletica Fucecchio e il Gs Pieve a Ripoli all’Auditorium delle monache a Fucecchio durante i tradizionali auguri di buon Natale a tutti gli atleti. La gara si disputerà domenica 5 marzo 2017 e quest’anno sarà contestualmente corso anche il 6° campionato italiano donatori di sangue Fratres e il Campionato Criterium toscano, nonché la consueta ludico motoria di 5 e 10 chilometri, la 7° walking guidata dalla campionessa mondiale di marcia Milena Megli e la gara per le scuole di 1,5 chilometri (iscrizione gratuita e omaggio a tutti gli iscritti).

Scarpette ai piedi e via, tutti in strada, sempre accanto al bronzo olimpico del 3000 siepi Alessandro Lambruschini, testimonial dell’evento fucecchiese cresciuto di anno in anno grazie anche al Comune di Fucecchio e al sindaco Alessio Spinelli che ha sempre creduto in questa manifestazione e nel valore dello sport come veicolo di educazione per le nuove generazioni.

L’Atletica Fucecchio e il Gs Pieve a Ripoli hanno mantenuto inalterata la struttura organizzativa della Mezza di Fucecchio di quest’anno e il percorso dei 21,97 chilometri con partenza e arrivo in viale Gramsci da ripetere due volte. “Prevediamo il tutto esaurito”, dice Ivano Libraschi presidente dell’Atletica Fucecchio.

Possono partecipare tutti gli atleti nati dal 1999 in poi, in regola con le norme per la tutela sanitaria per la pratica dell’atletica leggera agonistica. Al ritiro del pettorale tutti gli iscritti dovranno presentare la tessera Fidal o dell’ente di appartenenza in corso di validità. All’atto dell’iscrizione i partecipanti alla gara competitiva dovranno allegare tassativamente la copia del certificato medico di idoneità sportiva agonistica specifico per l’atletica leggera. Non possono prendere il via atleti non tesserati.

Le modalità di iscrizione sono molteplici: inviando la scheda compilata presso Comitato Promotore Mezza Maratona Città di Fucecchio, viale Buozzi presso Stadio Comunale, 50054 Fucecchio (Fi); per fax allo 055 90 29 629; per mail al servizio.iscrizioni@gmail.com; oppure col sistema on line www.enternow.it o dal sito http://www.mezzamaratonafucecchio.it/

Le quote sono di 17 euro entro il 30 gennaio 2017; 22 euro dal 31 gennaio al 25 febbraio 2017; 27 euro dal 26 febbraio al 3 marzo. La ludico motoria ha un costo di 5 euro fino a 15 minuti prima della partenza (con pacco gara) e 2 euro senza pacco. Per le società con più di 10 iscritti l’11 è gratuita. Per le società che fanno parte del Criterium Toscano la quota è di 18 euro fino al 25 febbraio.

Le modalità di pagamento possono essere con un assegno o vaglia postale intestato a Comitato Promotore Mezza Maratona Città di Fucecchio presso Stadio Comunale viale Buozzi, 50054 Fucecchio (Fi); c/c postale numero 68514959 intestato a Comitato Promotore Mezza Maratona Città di Fucecchio; bonifico bancario codice Iban IT33T0842537870000030521462 intestato a Comitato Promotore Mezza Maratona Città di Fucecchio, viale Buozzi presso Stadio Comunale, 50054 Fucecchio (Fi).

A tutti gli iscritti andrà il pacco gara: ai primi 700 iscritti verrà regalato il gilet antivento della Karhu e dal 701esimo in poi un trancio di prosciutto. A tutti i partecipanti alla gara dei 21,097 km medaglia ricordo appositamente coniata per la 12esima edizione.

*******

Undici anni di successi ininterrotti che hanno visto gareggiare dal 2006 ad oggi 20mila atleti provenienti da tutta Italia: dalla Puglia, dal Friuli, dal Piemonte, dalla Lombardia, dall’Emilia-Romagna, dalla Campania, dal Lazio, dalla Liguria, dalle Marche e da tutta la Toscana. I campioni che in questi anni hanno gareggiato a Fucecchio sono stati Giacomo Leone, ex primatista italiano di maratona e vincitore della maratona di New York nel 1996, Danilo Goffi, medaglia d’argento ai campionati europei del 1998, il maratoneta trentenne di Sorrento tesserato per la Forestale Giovanni Ruggero, Liberato Pellecchia, campione italiano di mezza maratona, Debora Toniolo, della Forestale, terza nella maratona di Milano del 2004, Ottaviano Andriani, agente scelto della Polizia di Stato terzo alla maratona di Milano, diciassettesimo ai Mondiali di Helsinki del 2005.

Un successo che lancia la Mezza Maratona di Fucecchio nell’olimpo delle “mezze” italiane entrando di diritto fra le dieci manifestazioni podistiche più importanti d’Italia. L’anno scorso la Mezza di Fucecchio ha visto correre il Campionato Italiano Assoluto Fidal. Alla gara dei 21,97 chilometri di Fucecchio gareggiano ogni anno oltre mille atleti (nazionali e internazionali tra i quali kenioti e marocchini) e più di 500 bambini. La Mezza Maratona Città di Fucecchio nasce nel 2006 da un’idea di Ivano Libraschi presidente dell’Atletica Fucecchio e della Mezza e di Fabrizio Bachini ex presidente del G.S. Pieve a Ripoli e oggi vicepresidente della Mezza per regalare alla città di Indro Montanelli e del Palio un’attrazione in più, caratterizzata da sport puro.

“Siamo orgogliosi di essere arrivati fino a questo punto – dice Libraschi -. Non ce l’avremmo fatta senza l’impegno e l’aiuto di tutti gli sponsor e il sostegno del Comune di Fucecchio che ha sempre creduto in noi. In particolare il sindaco Alessio Spinelli che non ha fatto mai mancare il suo appoggio e ci garantisce ogni anno la piena collaborazione e partecipazione dell’amministrazione”.

 

********************************************************************************

IL TESTIMONIAL DELLA MANIFESTAZIONE

Alessandro Lambruschini è nato a Fucecchio il 7 gennaio del 1965.  Tra i più forti atleti italiani per molti anni, specializzato nei 3000 siepi dove è stato campione europeo e medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Atlanta nel 1996. Bronzo agli Europei di Spalato del 1990, si mise in luce a livello mondiale grazie al quarto posto di Barcellona (Olimpiadi 1992), dietro ai fortissimi kenioti.

Già l’anno successivo, ai mondiali di Stoccarda salì sul podio, sfiorando il record italiano. Dopo aver facilmente vinto gli europei di Helsinki (allorché fu aiutato a rialzarsi dopo una caduta a inizio gara dal compagno di squadra Panetta), preparò la stagione 1996 con l’obiettivo di centrare la medaglia olimpica. In fase di preparazione riuscì a sconfiggere i kenioti al Golden gala di Roma, e due mesi più tardi la medaglia olimpica, di bronzo, non gli sfuggì. L’ultimo acuto della carriera fu la vittoria dell’argento agli europei di Budapest (1998). I suoi record personali sono 7:44.7 sui 3000 metri piani e 8:08.78 sui 3000 siepi e 3:35.27 sui 1500 metri.

Trasferitosi a Modena passa sotto la guida tecnica di Luciano Gigliotti, dopo essersi allenato per anni con Giancarlo Chittolini, sposa la figlia del professore olimpico, Cristina Gigliotti, e inizia a cimentarsi in altre discipline sportive passando dalla cento chilometri nel deserto del Sahara, alla maratona, al Duathlon dove conquista, nell’ottobre 2006 la medaglia di bronzo agli europei di Duathlon di Rimini.

 

********************************************************************************

 

info@mezzamaratonafucecchio.it

http://www.mezzamaratonafucecchio.it/

A proposito dell'autore

Redazione

Sempre pronti a pubblicare le vostre notizie di sport. Scriveteci a redazione@valdelsasportiva.it / 3394914562

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata


*