Classifiche da Firenzebasketblog.it

Commenti a cura delle società

SERIE B GIRONE A 24^ giornata

Fiorentina Basket-Paffoni Omegna 73-59
Valentina`s Bottegone-Solbat Basket Golfo Piombino 78-76
La Sovrana Pulizie Virtus Siena-USE Computer Gross Empoli 69-60
Gessi Valsesia-Coelsanus Robur et Fides Varese 86-53
Blukart San Miniato-GR Services Basket Cecina 72-58
Gioiellerie Fabiani Montecatini Terme-Allmag PMS Moncalieri 73-67
LTC Sangiorgese Basket-ENIC Pino Dragons Firenze 75-63
Vinavil-Cipir Domobasket Domodossola-Mamy Oleggio 86-74

VIRTUS SIENA «LA SOVRANA PULIZIE»

Bianchi 6, Mugnaini ne, Olleia 6, Leonardon 13, Bruno 10, Nepi 8, Nasello 12, Bonelli 8, Imbrò 4, Mirone 2. All. Braccagni

USE COMPUTER GROSS

Giannini 15, Mariotti 13, Sesoldi 10, Terrosi 7, Scali 2, Marusic 7, Ghizzani 5, Mascagni, Berni 1, Raffaelli. All. Bassi (ass. Gelli/Finetti)

Secondo derby consecutivo e seconda sconfitta per l’Use Computer Gross che cede sul campo della Virtus Siena per 69-60 e si vede agganciare in classifica da Valsesia e San Miniato. Priva del pivot Bei, squalificato, e con Terrosi in condizioni non perfette, la squadra di coach Bassi regge il confronto per tutta la partita, salvo poi cedere nel parziale finale.

Il ritmo è alto e la sfida è bella ed equlibrata. Al 10′ siamo 26-24 ed al riposo lungo si va sul 40-35. Nella terza frazione i ritmi sono più bassi, ma l’Use c’è tanto che il parziale vedrà proprio i biancorossi prevalere (10-15 la frazione) e prepararsi alla volata finale in perfetta parità: 50-50 al 30′. i dieci minuti finali vedono però un’Use in difficoltà con Siena che, grazie a Nepi e Bonelli, trova il parziale di 10-2 che, di fatto, segna le sorti della partita anche se i biancorossi non mollano mai e provano a replicare, purtroppo senza successo. Al 30′ il tabellone dice 69-60.

E sabato alla Lazzeri si chiude il trittico del derby con il match contro Bottegone.

 

Blukart Etrusca San Miniato – Basket Cecina 72 – 58

Etrusca: Grassi 2, Giacomelli 6, Stefanelli 7, Zita 6, Bertolini 14, Benites 2, Giarelli 14, Gaye 12, Perin 9, Capozio. All. Barsotti Ass. Ierardi e Carlotti

Cecina: Danna 5, Zaccariello, Biancani 3, Spera 10, Mazzantini 14, Guglielmi, Obinna 4, Gigena 9, Turini 8, Lasagni 5. All. Montemurro Ass. Bernabei e Pio

Parziali: 13 – 15, 26 – 33, 48 – 42, 72 -58

 

La Blukart continua la sua corsa ottenendo la terza vittoria consecutiva contro Cecina alla fine di una gara dai due volti. L’Etrusca del primo quarto infatti stenta a trovare il ritmo partita, nonostante i due canestri consecutivi dal mezzo angolo di Bertolini che aprono la gara. Cecina ha un Gigena ispirato nella prima parte della partita, ma soprattutto mette in difficoltà i padroni di casa con le corse in campo aperto di Mazzantini e Danna. Alla fine del primo quarto la gara rimane comunque in sostanziale equilibrio, con Cecina vanti di soli due punti.

Nel secondo quarto Biancani e compagni prendono ancora più coraggio e provano la prima fuga, sfruttando le disattenzioni dei ragazzi di coach Barsotti, troppo imprecisi nella prima parte di gara: all’intervallo lungo Cecina conduce di sette punti sul 26 a 33 e la gara per capitan Bertolini e compagni sembra in salita. Ma al rientro dagli spogliatoi la Blukart si trasforma e rimette in campo la sua proverbiale intensità difensiva che schianta subito con un secco 14 a 0 le velleità di una Cecina anche sfortunata, che dopo aver perso per infortunio nella prima parte di gara Zaccariello, è costretta a fare a meno nella seconda parte di gara anche Gigena e Mazzantini. Gaye, 14 punti per lui a fine gara, cambia marcia alla squadra, insieme a Giarelli e Bertolini, per quest’ultimo doppia doppia con 14 punti e 10 rimbalzi, che danno solidità a tutta la squadra e fanno volare San Miniato sul +6 a dieci minuti dalla fine. L’ultimo quarto è un monologo Etrusca, con Stefanelli che gestisce i possessi in attacco, con Giacomelli che spara due bombe che spaccano la gara e con Perin che azzanna in difesa su ogni portatore di palla: i ragazzi di coach Barsotti volano anche sul +18 e gestiscono senza patemi il vantaggio fino alla sirena finale, tra gli applausi del numeroso pubblico del Fontevivo. Una vittoria fondamentale in casa Etrusca, che può volare a 28 punti in campionato, che ad oggi non valgono ancora la salvezza matematica, ma rappresentano uno dei traguardi stagionali e raggiungerlo a sei giornate dal termine è motivo di orgoglio per tutto il mondo Etrusca.

“Credo che quello che abbiamo fatto stasera abbia molto valore, al di là della sfortuna che ha colpito i nostri avversari, con una prestazione falsificata dagli infortuni durante la gara.” le parole di coach Barsotti a fine gara “Non era per niente scontato per un gruppo giovane come il nostro riuscire ad invertire il trend di una gara che avevamo iniziato più scarichi mentalmente del solito. C’era da aspettarselo dopo aver speso tante energie nervose nella vittoria ad Empoli, ma mi ha colpito la reazione dei primi cinque minuti del terzo quarto, dove abbiamo ribaltato punteggio e inerzia, guidati dai nostri giocatori più esperti, con il capitano Bertolini su tutti a strappare tutti i rimbalzi difensivi. Oggi abbiamo dimostrato davvero tanta maturità e consapevolezza nei nostri mezzi. Adesso è proprio il momento di essere maturi preparandoci al meglio al trittico di sfide molto impegnativo che ci aspetta, con la trasferta di sabato a Moncalieri, l’infrasettimanalr interna con Varese e la trasferta di sabato con Pino Firenze.”.

Classifica
34 Allmag PMS Moncalieri
32 Paffoni Omegna
28 USE Computer Gross Empoli
28 Blukart San Miniato
28 Gessi Valsesia
26 Gioiellerie Fabiani Montecatini Terme
26 Fiorentina Basket
24 Solbat Basket Golfo Piombino
24 Coelsanus Robur et Fides Varese
22 Valentina’s Bottegone
22 LTC Sangiorgese Basket
22 La Sovrana Pulizie Virtus Siena
20 GR Services Basket Cecina
16 ENIC Pino Dragons Bk Firenze
16 Vinavil-Cipir Domobasket Domodossola
16 Mamy Oleggio

Risultati C Gold toscana 25a giornata
Cmb Lucca – Folgore Fucecchio 76-70
Valdisieve – Legnaia 87-65
Pall. Empoli – Pielle Livorno 76-94
Libertas Liburnia – Don Bosco Livorno 70-73
Libertas Montale – Pall. 2000 Prato 77-65
Synergy Valdarno – Castelfiorentino 72-62
Cmb Carrara – Agliana 42-53
Virtus Certaldo – Altopascio 67-50

 

SYNERGY BASKET – ABC CASTELFIORENTINO   72-62

Parziali: 22-17; 22-15 (44-32); 18-15 (62-47); 10-15 (72-62)

Synergy Basket: Dainelli ne, Bucciolini 5, Mecaj 2, Innocenti 4, Diaw 8, Fontani 15, Calosi 18, Cardo 9, Ceccherini 11, Fantoni ne. All: Caimi.

Abc Castelfiorentino: Montagnani 7, Delli Carri 12, Corbinelli 11, Cantini, Tozzi, Maestrini ne, Papi , Daly 2, Manetti 17, Taiti 13. All: Bagnoli. Ass: Betti, Lazzeretti.

Weekend di luci ed ombre in casa gialloblu. L’Abc Castelfiorentino inciampa a San Giovanni sconfitta dalla Synergy per 72-62. Grandissima vittoria casalinga, invece, per il Gialloblu Castelfiorentino che batte Poggibonsi per 67-56, mentre il Basket Castelfiorentino femminile si arrende contro Viareggio per 49-56.

Un’Abc Castelfiorentino tornata finalmente al completo non riesce però ad espugnare il parquet di una delle squadre in corsa per la lotta salvezza e quindi determinata a portare a casa punti preziosi per risalire dalla zona rossa della classifica. A San Giovanni Valdarno finisce 72-62 in una serata indubbiamente da dimenticare per i gialloblu di coach Daniele Bagnoli che, a sorpresa, inciampano in un parquet sicuramente ostico, ma che sulla carta non avrebbe dovuto dare troppi grattacapi alla formazione castellana.
Invece i padroni di casa, spinti da forti motivazioni in chiave salvezza, di fatto gestiscono la gara per tutti i 40 minuti, approfittando di una Abc in serata no in attacco e che lascia troppi margini in fase difensiva.
Dopo un avvio di gara punto a punto, con la Synergy che prende qualche lunghezza di vantaggio negli ultimi giri di lancette del primo periodo (22-17), già nella seconda frazione i locali prendono in mano il comando delle operazioni raggiungendo ben presto la doppia cifra di vantaggio e toccando il 41-26, salvo poi andare tutti al riposo lungo sul 44-32.
Al rientro prosegue l’inseguimento gialloblu, con la formazione castellana che resta in scia ma non riesce mai a concretizzare la rimonta, e con la Synergy che amministra il vantaggio accumulato: al 30′ il tabellone segna 62-47.
Nell’ultimo parziale l’Abc torna fino al -10 (69-59), ma niente che possa impensierire i padroni di casa che continuano a gestire e a mantenere l’inerzia fino al 72-62 che fa calare il sipario.

LAI PALL. EMPOLI – PIELLE LIVORNO 76-94 (12-29 / 29-54 / 54-79)
LAI Pall.Empoli: Mustacchio, Braico, Balducci 3, Fantoni, Mencherini N.21, Mencherini L., Verdiani 21, Meacci 6, Alderighi, Doveri 13, Giuadjio, Lapi 2. All.Angelucci
Pielle Livorno: Massoli 4, Burgalassi 3, Malvone 14, Giannetti 2, Cianetti 2, Capobianchi 5, Dell’Agnello 13, Sidoti 25, Vannini 5, Lorenzini, Venditti 4, Buzzo 17. All.Mori
Anche stasera, dopo la sconfitta di Prato, partiamo con il freno a mano tirato, concedendo da subito un 10-0 ai nostri avversari, che è solo il preludio di un primo tempo da incubo, con le due frazioni chiuse 12-29 e 17-25 per un totale di 54-79 che avrebbe tagliato le gambe a chiunque. Squadra troppo lasciva, troppo molle in difesa e confusionaria in attacco che ci costa un meritato -25 all’intervallo lungo senza se e senza ma. Ripresa e i nostri incominciano a lottare giocandosi la partita alla pari , peccato che ormai sia troppo tardi e per i labronici tenerci a distanza è un gioco da ragazzi. Ok, gli avversari erano di tutto rispetto, tecnicamente e fisicamente forse superiori, pero’ regalare i venti minuti iniziali è un po’ troppo. Tra i biancoblu’ spiccano i 21 punti di Niccolo’ Mencherini (5/7 da tre) e gli stessi 21 di capitan Verdiani, mentre per gli ospiti uno scatenato Sidoti ne mette a referto ben 25. Un detto dice.”Non c’è sconfitta nel cuore di chi lotta”….ma da qui in avanti bisogna assolutamente incominciare a lottare dal primo all’ultimo pallone, basta con i regali.
CERTALDO
Certaldo: Moroni 20, Cataldo 14, Pucci 9, Tognazzi 8, Spampani 8, Fimia 3, Lazzeri 3, Borgianni 2, Calvani 0, Barbieri n.e., allenatore Baldini.
Altopascio: Baroncelli 15, Cappa 10, Vannini 9, Parrini 8, Fiorindi 5, Trillò 2, Calderaro 1, Ghiarè 0, Poggetti n.e., Mazzanti n.e., allenatore Tonti.
Vince e convince la Virtus Lorenz C.M.S. Certaldo nella venticinquesima giornata del campionato di serie C Gold. Impegnata in casa contro Nuovo Basket Altopascio, squadra più o meno dello stesso valore, anche se partita con altre ambizioni ad inizio stagione, la Virtus Certaldo ha conquistato una preziosa vittoria con il punteggio di 67-50 (23-11, 36-21, 53-42, 67-50), rientrando così ancora una volta in quella ristrettissima fascia della classifica compresa fra la zona play-off e la zona play-out. La Virtus Certaldo ha subito preso il largo in questa partita, dominando il 1° quarto in maniera costante, e portando il suo vantaggio in doppia cifra proprio allo scadere del periodo (23-11 al 10°). Da lì in poi la Virtus Certaldo si è sempre mantenuta a distanza di sicurezza dagli avversari, con uno scarto compreso fra i 10 e i 18 punti per tutto il resto della gara (massimo vantaggio 41-23 al 24°), e tenendo a bada i tentativi degli ospiti di rifarsi sotto, soprattutto verso la fine del 3° quarto. Il Nuovo Basket Altopascio, presentatosi a questa partita con l’assenza di Siena, si è concentrato molto sulla sua preoccupazione principale della vigilia, quella di limitare Pucci. Questa però è stata forse l’unica cosa riuscita bene agli ospiti, che complessivamente hanno commesso troppi errori, sia a livello tecnico che tattico. Disastrosa la loro % nei tiri da 2 (21,6% con 8 su 37), grossolani gli errori commessi a fine 1° e 2° quarto, ed anche durante l’ultimo quarto, quando hanno concesso più volte gioco da 4 punti agli avversari, e soprattutto sono stati dominati a rimbalzo (51-25). La Virtus Certaldo ha disputato un’ottima partita in fase difensiva, in attacco ha giocato discretamente a tratti, ha dominato a rimbalzo in maniera clamorosa, ha commesso anche qualche errore di troppo (unica nota davvero stonata della sua prestazione le 4 palle perse per infrazione dei 24 secondi, troppe per una squadra di questi livelli), ma soprattutto ha beneficiato di una prestazione superlativa di Moroni (20 punti, 13 rimbalzi, 5 assist, 4/6 da 3, 36 di valutazione) di gran lunga il migliore in campo, e di un’ottima gara di Cataldo, che nonostante qualche errore un po’ grossolano, è terminato anch’egli in doppia doppia (14 punti e 17 rimbalzi). Alti e bassi per gli altri (da notare il 4/4 da 2 di Spampani), ma la squadra nel complesso ha convinto. La Virtus Certaldo ora è attesa da 2 partite molto ravvicinate. Giovedì 23/03 (ore 21.15) in trasferta contro Olimpia Legnaia Firenze e sabato 25/03 (ore 21.15) in casa contro ABC Castelfiorentino (oggi presente al Palazzetto della Canonica con il suo allenatore a visionare Certaldo per studiarne le contromosse e le strategie da applicare nel derby). La classifica nella fase centrale è molto corta, con soli 2 punti che separano la zona play-off da quella play-out. La vittoria di Montale su Prato non è stata un buon risultato in chiave play-off (Montale ha 2 punti in più in classifica e soprattutto non appare ribaltabile nello scontro diretto il -17 subito in casa nella gara d’andata) ma è stato un buon risultato in chiave play-out, con Prato ora appaiato in classifica e con scontri diretti favorevoli alla Virtus Certaldo già conclusi. Per il resto questa ammucchiata dal 7° al 12° posto verrà sciolta e delineata soltanto al termine della 30° giornata.

 

Classifica
38 Pielle Livorno
36 Don Bosco Livorno
34 Cmb Lucca
32 Castelfiorentino
28 Libertas Liburnia
28 Agliana
28 Pall. Empoli
26 Libertas Montale
24 Virtus Certaldo
24 Pall. 2000 Prato
24 Altopascio
22 Valdisieve
18 Olimpia Legnaia
16 Synergy Valdarno
12 Cmb Carrara
8 Folgore Fucecchio

A proposito dell'autore

Redazione

Sempre pronti a pubblicare le vostre notizie di sport. Scriveteci a redazione@valdelsasportiva.it / 3394914562

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata


*