BASKET – SESTA GIORNATA

____

SERIE B

USE BASKET

SOLBAT BASKET GOLFO PIOMBINO 61

Pedroni 4, Iardella, Romano 2, Jovancic 4, Franceschini 7, Bianchi 14, Malfatti 9, Bonfiglio 17, Guerrieri, Padovano. All. Padovano

USE COMPUTER GROSS 64

Giannini 15, Mariotti 2, Sesoldi 4, Terrosi 6, Scali 2, Marusic 7, Ghizzani 4, Mascagni 19, Berni 2, Bei 13. All. Bassi (ass. Mazzoni/Finetti)

Parziali: 12-26, 14-17, 15-14, 20-17

Dopo il ko interno con Moncalieri, l’Use Computer Gross rialza subito la testa e va a vincere un altro derby sul mai facile campo di Piombino, non a caso imbattuto. Finisce 61-74 per la squadra di coach Bassi che riprende così la marcia e soprattutto lo fa con una vittoria figlia del gioco e con un distacco che non lascia spazio a molti dubbi.

Sembra quasi che i biancorossi iniziano la gara con ancora in corpo la rabbia per il ko in volata di sette giorni prima, visto che la partenza è di quelle perfette con percentuali altissime e soprattutto l’ottima difesa. Non a caso al 10′ il parziale è un eloquente 12-26 con la squadra di casa che prova a riaccendersi nella seconda frazione ma senza riuscirci visto che l’ottimo Mascagni la ricaccia indietro fino al 26-43 di metà partita.

Piombino riesce ad accendersi solo in chiusura del secondo quarto ma è ancora Mascagni a gelare di nuovo i gialloblù e a lasciarli sul -17 all’intervallo. Al ritorno in campo la gara viaggia sempre sui soliti binari e l’unico, fisiologico momento di calo biancorosso è ad inizio del parziale finale che vede Piombino tornare sul meno 10, ma l’Use non si fa impensierire più di tanto e va a chiudere senza particolari problemi fino al 61-74 finale.

E sabato si torna alla Lazzeri contro Domodossola dell’ex Fioravanti.

FONTE: USE

ETRUSCA BASKET SAN MINIATO

Blukart Etrusca San Miniato – Valsesia Basket 58 – 61

Etrusca: Grassi 7, Giacomelli 1, Stefanelli 19, Zita 6, Bertolini 4, Benites 3, Giarelli 6, Gaye 8, Perin 2, Capozio 2. All. Barsotti Ass. Ierardi e Carlotti

Valsesia: Savoldelli 9, Gay, Cozzoli 12, Busnelli ne, Mercante 9, Gatti 9, Molteno 12, Caversazio 6, Visentin 4, Bertolini ne. All. Albanesi Ass.

Parziali: 12 – 8, 32 – 24, 46 – 42, 58 – 61

La Blukart cade per la prima volta in stagione tra le mura amiche, infrangendo le proprie speranze di successo sulle difese tattiche di Valsesia. La partita parte contratta, con gli ospiti che non riescono a segnare dall’arco e la Blukart sfrutta le rapide ripartenza con Gaye per trovare un primo vantaggio di quattro punti dopo dieci minuti. La seconda frazione vede Stefanelli, che alla fine sarà il top scorer della gara con 19 punti, salire in cattedra e trovare canestri importanti, che sembrano poter far scappare l’Etrusca, che si ritrova con otto punti di vantaggio, nonostante una partita piena di errori da entrambe le parti. Alla ripartenza Valsesia trova maggior ritmo in attacco con i canestri di Gatti e Mercante e rimette in equilibrio la gara, che continua punto su punto per tutta la fase finale. L’ultimo quarto si apre con Zita e compagni avanti di quattro punti, ma i ragazzi di coach Albanesi impattano con i canestri di Cozzoli e Savoldelli. Gli ultimi minuti si giocano sugli episodi con l’Etrusca che è più imprecisa in attacco nei momenti chiave e, nonostante la basse percentuali, sul meno 1 a dieci secondi alla fine Zita riesce a ripartire in contropiede, senza riuscire a concludere positivamente in una situazione confusa. Sul conseguente fallo per fermare l’azione Valsesia vola sul +3 con quattro secondi da giocare; coach Barsotti chiama timeout e il tiro per impattare di Stefanelli sbatte sul ferro, sancendo la prima caduta casalinga stagionale di Bertolini e compagni. “Una partita che ci deve insegnare molto: averla persa per episodi nel finale lascia molto l’amaro in bocca, ma allo stesso tempo deve essere uno stimolo per imparare qualcosa.” il commento di coach Federico Barsotti a fine gara “Stasera abbiamo messo la giusta intensità fisica, ma a tratti non è stata sufficiente quella l’intensità mentale. Non c’era quella fame agonistica che abbiamo avuto la settimana scorsa, e questo ci ha portato a commettere diversi errori, alcuni dei quali veramente banali. Oggi abbiamo visto che vincere le partite contro le buone squadre, facendo così tanti errori, in questo campionato è impossibile. Nonostante tutto abbiamo avuto il contropiede del sorpasso a pochissimi secondi dalla fine, ma è andata male. A maggior ragione dovremo allenarci duramente per migliorare ancora e provare a vincere la prossima difficile trasferta a Firenze.”

FONTE: ETRUSCA

RISULTATI E CLASSIFICA

_____

SERIE C GOLD

LAI PALLACANESTRO EMPOLI – LIBERTAS LIBURNIA LIVORNO 81-72 (18-19/36-36/55-55)
LAI Pall.Empoli: Toni, Braico, Lemmi 12, Balducci 2, Fantoni 5, Mencherini N. 8, Mencherini L. 2, Verdiani 23, Alderighi 3, Doveri 23, Gouadjio, Lapi 3. All. Angelucci.
Libertas Liburnia Livorno: Dell’Agnello 18, Picchianti 3, Ristori 6, Brunelli, Mori, Mariani 12, Maritano 12, Nesti 17, Pantosti 2, Dal Canto 2. All. Pistolesi
La LAI piazza la “manita” ,ovvero ingrana  la quinta (vittoria consecutiva) e vola al comando della classifica, dopo aver disputato un incontro di grande equilibrio e concentrazione. Primo tempino che scorre nel piu’ totale equilibrio e si chiude con Livorno sul piu’ uno. Seconda frazione e solito registro, le due squadre non si mollano per un secondo e continua il testa a testa fino all’intervallo lungo che si chiude in perfetta parita’ 35-36. Al rientro dagli spogliatoi la battaglia continua sempre testa a testa per tutta la terza frazione che a pochi secondi dalla fine vedeva Livorno avanti di tre ma che Lapi con una bomba da tre punti riportava in perfetta parita’ 55-55. Ultima frazione e Livorno prova una fuga con due triple di Nesti che portano  i labronici sul piu’ otto ma Doveri e Verdiani riagguantano gli ospiti a pocomeno di tre minuti dal termine e qui succede che Livorno perde letteralmente la bussola ed Empoli si compatta trasformandosi in una squadra di categoria superiore martellando con Lemmi, Verdiani e Mencherini Niccolo’ l’anello dei livornesi portando i biancoblu’ sul piu’ 10 nel giro di 70 secondi.
FONTE: LAI EMPOLI
ABC CASTELFIORENTINO

Bagnoli ritrova Delli Carri, tornato a diposizione dopo lo stop forzato della scorsa settimana contro il Don Bosco Livorno, e parte schierando Corbinelli, Belli, Manetti, Taiti e Tozzi. Avvio subito sprint dei gialloblu che spingono sull’acceleratore fin dalla palla a due chiudendo il primo quarto a +4 (14-18).
Nella seconda frazione Altopascio resta in scia, ma l’Abc non dà mai l’impressione di lasciare ai locali l’inerzia del match tanto che all’intervallo lungo il divario è di nove lunghezze (31-40).
Al rientro nuovo allungo dei gialloblu che sfondano ben presto la doppia cifra di vantaggio. I padroni di casa ricuciono in parte lo strappo, ma non riescono a concretizzare la rimonta e al 30′ i punti che separano le due squadre sono tredici (49-62).
Nell’ultima frazione Montagnani e compagni devono soltanto gestire, e ci riescono. Suona la sirena: 69-84. Poker e (ancora) primato.

NUOVO BASKET ALTOPASCIO – ABC CASTELFIORENTINO   69 – 84

Parziali: 14-18, 17-22 (31-40); 18-22 (49-62); 20-22 (69-84)

Nuovo Basket Altopascio: Ghiarè, Fiorindi 6, Mazzanti ne, Biancani 8, Cappa 14, Calderaro, Parrini 14, Siena 6, Vannini 18, Trillò 3. All: Matteoni. Ass: Tonti.

Abc Castelfiorentino: Montagnani 7, Delli Carri 10, Belli 7, Cantini, Tozzi 15, Papi 10, Daly, Manetti 12, Corbinelli 13, Taiti 10. All: Bagnoli. Ass: Betti, Lazzeretti.

 

CERTALDO

Continua nel campionato di serie C Gold il periodo negativo e sfortunato della Virtus Lorenz C.M.S. Certaldo, sconfitta in trasferta dalla Pielle Livorno per 67-65 (13-18, 26-34, 45-48, 67-65). Anche se il calendario ha influito molto (Lucca, Empoli e Pielle Livorno sono 3 fra le migliori 5 squadre del girone) la Virtus Certaldo ha purtroppo subìto la sua terza sconfitta consecutiva in questo campionato. Per ritrovare 3 sconfitte consecutive della Virtus Certaldo nelle prime fasi dei campionati (di fatto esclusi play-off, play-out, spareggi e seconde fasi) bisogna risalire addirittura a 6 anni fa in serie D, all’ottobre del 2010 con la squadra, allenata da Iacopini, alle prese con la rinascita dopo la mancata iscrizione al campionato di serie C Dilettanti. Nella gara odierna, molto equilibrata anche se giocata a fasi assai alterne, la Virtus Certaldo ha pagato a caro prezzo 2 periodi di completo black out, subendo parziali di 0-14 fra il 21° e 25°, e di 0-13 fra il 30° e il 34°. Eppure la Virtus Certaldo aveva cominciato bene la partita, portandosi avanti di 8 punti verso la fine del 1° quarto (11-17 al 9°). Il primo cambio d’inerzia lo si è avuto allora, con i padroni di casa che sono riusciti a recuperare quasi tutto lo svantaggio, arrivando a 2 soli punti dalla Virtus Certaldo (25-27 al 17°). Poi cambia di nuovo la gara, con la Virtus Certaldo che nel corso delle prime fasi del 3° quarto tocca il suo massimo vantaggio di tutta la partita (26-38 al 21°). Ecco il 1° periodo di black out. Un parziale di 14-0 consente alla Pielle Livorno di portarsi in vantaggio (42-38 al 25°). Bella la reazione della Virtus Certaldo, che torna nuovamente avanti (45-48 al 30°). Ecco l’altro periodo di black out, che consente ai padroni di casa, con un parziale di 13-0, di portarsi avanti di 10 punti (58-48 al 34°). Dopo 5 minuti abbastanza equilibrati (67-60 al 39°) la Virtus Certaldo tenta il tutto per tutto nel finale, ma riesce soltanto ad accorciare le distanze. Indipendentemente dall’andamento del gioco (anche se ancora una volta brucia un po’ la scarsa % nei tiri da 3, diventata per ora una costante delle ultime partite e spesso decisiva ai fini del risultato) resta il fatto che la Virtus Certaldo, fra infortuni, sfortuna ed altro (forse anche un briciolo di inesperienza dovuto al marcato abbassamento dell’età media della squadra) in questo inizio di campionato ha perso tutte e 3 le partite che si sono risolte nei secondi finali. Speriamo in un cambiamento di rotta già dalla prossima gara.

La Virtus Certaldo, infatti,  ha tutte le carte in regola per disputare un buon campionato. Questi i tabellini. Livorno: Buzzo 23, Malvone 14, Dell’Agnello 12, Sidoti 7, Burgalassi 5, Venditti 4, Capobianchi 2, Massoli 0, Bertolini 0, Vannini 0, Giannetti n.e., Cianetti n.e.. Certaldo: Pucci 23, Fimia 9, Spampani 8, Cataldo 8, Tognazzi 6, Lazzeri 4, Granchi 3, Moroni 2, Borgianni 2, Calvani 0.

FONTE: CERTALDO

__

RISULTATI E CLASSIFICA

A proposito dell'autore

Redazione

Sempre pronti a pubblicare le vostre notizie di sport. Scriveteci a redazione@valdelsasportiva.it / 3394914562

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata


*