BASKET – NONA GIORNATA

COMMENTI A CURA DELLE SOCIETA’

___

SERIE B

74-47

USE COMPUTER GROSS

Giannini 9, Mariotti 11, Sesoldi 12, Terrosi 12, Scali 4, Marusic 6, Ghizzani 2, Mascagni 2, Berni 3, Bei 13. All. Bassi (ass. Mazzoni/Finetti)

LA SOVRANA PULIZIE VIRTUS SIENA

Bianchi 2, Mugnaini 6, Neri, Olleia 4, Leonardon 3, Bruno 4, Nepi 4, Nasello 12, Bonelli 6, Mirone 6. All. Braccagni

Arbitri: Spessot di Fogliano Redipuglia e Andretta di Udine.

Dopo due sconfitte consecutive riparte la corsa dell’Use Computer Gross che, travolgendo la Virtus Siena per 74-47, si rimette in corsa e aggancia, seppur in coabitazione con altre squadre, il primo posto provvisorio della classifica. La partita, in pratica, non è mai in discussione visto che la truppa di Bassi ne prende subito in mano le redini dilatando il suo vantaggio col passare dei minuti e, soprattutto, senza mai dare l’impressione di tentennare. Al 10′ siamo 7-10 che diventa poi 34-21 all’intervallo con Bei ancora grande protagonista assieme a Sesoldi. Al ritorno in campo il punteggio arriva addirittura a toccare il più 28 (56-28) e da quel momento il match è tutto in discesa fino al 74-47 finale, un risultato che parla da solo.

E sabato sarà ancora derby con l’Use Computer Gross di scena a Pistoia sul campo del Bottegone.

Basket Cecina- Blukart Etrusca San Miniato 61 – 86

Cecina: Danna 5, Zaccariello 4, Spera 10, Mazzantini 10, Spatti 3, Gestri ne, Bruni 6, Salvadori 11, Turini 2, Lasagni 10. All. Bandieri Ass. Bernabei e Pio

Etrusca: Grassi 3, Giacomelli 25, Stefanelli 11, Zita 7, Bertolini 10, Benites 3, Giarelli 16, Gaye 5, Perin 4, Capozio 2. All. Barsotti Ass. Ierardi e Carlotti

Parziali: 9 – 23, 21 – 44, 44 – 70, 61 – 86

 

Una Blukart da leccarsi i baffi ottiene una grande vittoria sul parquet di Cecina, alla fine di una gara sempre condotta con autorità e tenacia. I ragazzi di coach Barsotti partono forte, limitando subito le percentuali in attacco dei Cecina si, che non riescono a trovare con continuità la via del canestro; dall’altra parte Giarelli orchestra l’attacco dell’Etrusca, che già dopo dieci minuti scappa con 14 punti di distacco. Nel secondo quarto Cecina si sblocca con Salvadori, sugli assist di Bruni, ma è Giacomelli, top scorer e assoluto protagonista della gara con 25 punti all’attivo e un 5 su 5 dall’arco, a respingere gli assalti dei locali, portando la Blukart sul 44 a 21 all’intervallo. Al rientro dagli spogliatoi Cecina prova una reazione, continuando a sbattere contro la coriacea difesa sanimiatese: è ancora un Giarelli sugli scudi in fase offensiva a incrementare il vantaggio, con tutta la squadra, che in un bella prova corale, trova canestri a ripetizione, con Stefanelli, Bertolini, Zita e Perin. L’ultimo quarto, che si apre sul 70 a 44, è senza storia: Giacomelli continua a trovare con facilità la via del canestro e, a pochi minuti dalla fine, la Blukart raggiunge anche i 33 punti di vantaggio; solo nel finale, a risultato acquisito, Cecina riesce a ricucire, senza intaccare una grande prestazione della banda di coach Barsotti, che ottiene un risultato pesantissimo su uno dei parquet più difficile del girone. “Abbiamo fatto una gara decisamente matura, aggredendo l’avversario sui suoi punti deboli, e prendendo fiducia durante la gara, a mano mano che riuscivamo a capitalizzare il grande lavoro fatto.” le parole di un soddisfattissimo coach Barsotti a fine gara “I ragazzi sono stati bravissimi a rispettare le regole difensive, che abbiamo fissato per tutti i quaranta minuti della gara. In attacco abbiamo avuto invece la giusta cattiveria e determinazione al momento di concludere, caratteristiche che oggi hanno fatto la differenza, in una vittoria così ampia. È chiaramente un successo importante, che dà grande lustro al lavoro che stiamo facendo, ma questo risultato non deve cambiare il nostro modo di interpretare le gare e, soprattutto, il lavoro settimanale: il campionato è ancora lunghissimo e dobbiamo capire che solo mettendo in campo questa identità possiamo continuare a fare risultati importanti.”

RISULTATI E CLASSIFICA

____

SERIE C

ABC CASTELFIORENTINO

Si ferma a sei la striscia positiva dell’Abc Castelfiorentino che sul parquet della Libertas Montale si arrende dopo un overtime per 101-92 al termine di una gara inseguita per quaranta minuti, più volte riagganciata, ma infine persa definitivamente.
Una Abc che alle assenze di Belli e Papi ha purtroppo dovuto aggiungere l’infortunio al polpaccio intervenuto durante il match a Giuliano Delli Carri, infortunio che adesso dovrà essere valutato con gli opportuni accertamenti. Un’infermeria che dunque non lascia scampo ai gialloblu, anche se questa sconfitta non è dipesa esclusivamente dagli infortuni. Una serata indubbiamente no quella castellana, di fronte ad una Libertas Montale a cui dobbiamo invece riconoscere di essere stata assolutamente in serata perfetta. I padroni di casa hanno sbagliato poco, pochissimo, e una Abc un pò troppo molle in difesa, rispetto a come siamo abituati a vederla, ha permesso alla squadra di Tonfoni di fare il suo gioco che, in una serata come questa, è risultato fatale per i gialloblu.
Una sconfitta che chiaramente ci spedisce in seconda posizione, ma che già domenica dovrà trovare l’immediato riscatto, anche se adesso la priorità sarà recuperare quanto prima gli infortunati.

Starting five Abc: Taiti, Delli Carri, Corbinelli, Manetti, Daly. Montale parte subito con il piede sull’acceleratore e fin dall’avvio dimostra che questa sarà la sua serata (69% da due, 42% da tre per i locali): al 10′ infatti il tabellone segna 24-15.
Nel secondo quarto contro break dei gialloblu che, guidati dalla mano calda di capitan Montagnani (7/10 da tre e 29 realizzati) e dal duo Delli Carri-Taiti nel pitturato (doppia-doppia per Delli Carri 16+10, sfiorata invece per Taiti 17+9), annullano il vantaggio dei locali e passano a condurre per la prima volta (31-34). Montale però torna subito pericoloso e passa di nuovo al comando prima dell’intervallo lungo (42-38 al 20′).
Al rientro i padroni di casa ritrovano lo smalto della prima frazione e allungano toccando il massimo vantaggio dopo tre giri di lancette (54-40). L’Abc non ci sta e, con un break di 2-18, ricuce nuovamente rimettendo la testa avanti (56-58), ma al 30′ è di nuovo Montale a condurre (67-64).
L’ultimo quarto si gioca sul filo dell’equilibrio, un testa e testa con i locali sempre avanti e l’Abc sempre lì fino a quando, allo scadere, la tripla di Corbinelli vale l’overtime: 86-86.
Nei cinque minuti supplmentari, però, i padroni di casa non sbagliano niente e scappano di nuovo, stavolta definitivamente.

LIBERTAS MONTALE – ABC CASTELFIORENTINO   101-92 dts

Parziali: 24-15; 18-23 (42-38); 25-26 (67-64); 19-22 (86-86); 15-6 (101-92)

Libertas Montale: Della Rosa 18, Milani ne, Nesi 14, Tasselli 19, Magni 13, Navicelli ne, Rossi 20, Gai, Magni 16, Pratesi, Giusti 1. All: Tonfoni. Ass: Milani.

Abc Castelfiorentino: Montagnani 29, Delli Carri 16, Cantini 1, Tozzi 4, Maestrini ne, Papi ne, Daly 4, Manetti 8, Corbinelli 13, Taiti 17. All: Bagnoli. Ass: Betti, Lazzeretti.

LAI PALL.EMPOLI – DRAGONS PRATO  66-58 (22-16 / 37-28 / 46-41)
LAI Pall.Empoli:Toni, Braico, Lemmi 16, Balducci 1, Fantoni 7, Mencherini N. 6, Mencherini L.6, Verdiani 14, Barbetta, Doveri 16, Gouadjio, Lapi. All.Angelucci.
Dragons Prato:Pinzani, Biscardi 6, Camerini 8, Staino 22, Corsi 2, Vannoni 2, Evotti, Mariotti 5, Smecca 10, Lancisi, Parenti, Meucci 3.All.Pinelli.
Chi lo avrebbe mai detto che alla nona giornata la LAI Pallacanestro Empoli sarebbe stata prima in classifica in solitaria? E si, perche’ stasera Castelfiorentino cade inaspettatamente a Montale mentre i nostri ragazzi superano Prato nell’ottava vittoria consecutiva. Partita giocata a grandi ritmi da entrambe le sponde, tutto a favore dello spettacolo ed il pubblico ha decisamente apprezzato. Primo quarto dove tentiamo delle minifughe sempre ricolmate dai pratesi e chiudiamo sopra di sei. Seconda frazione con i biancoblu’ che provano a forzare di piu’ e con Prato un po’ in difficolta’ , andiamo all’intervallo lungo sopra di nove. Al rientro in campo, i lanieri sembrano trasformati e ci piazzano un 11-0 pauroso, ma i nostri non si buttano giu’ e con pazienza certosina, prima ricuciono lo svantaggio e poi ritornano a comandare il gioco chiudendo il terzo tempino 46-41. Nei dieci minuti finali, Prato inizialmente barcolla un po’ poi recupera fino al meno due ad una manciata di minuti dal termine e qui i biancoblu’, specialisti in finali con i nervi d’acciaio, gestiscono bene i loro palloni, cosa che i nostri avversari non fanno e tagliamo il traguardo con otto lunghezze di vantaggio.
CERTALDO
Virtus Certaldo: Moroni 23, Tognazzi 14, Pucci 11, Spampani 9, Fimia 9, Borgianni 9, Cataldo 2, Lazzeri 2, Calvani 0, Basili n.e., allenatore Baldini.
Don Bosco Livorno: Maric 19, Banchi 19, Schiano 14, Colombo 8, Pastusena 6, Creati 5, Batori 2, Graziani 0, Soriani 0, Bianco n.e., Marchini n.e., allenatore Saibene.
Dopo la battuta d’arresto della scorsa settimana ad Agliana, la Virtus Lorenz C.M.S. Certaldo rialza subito la testa nel campionato di serie C Gold, vincendo in casa contro il Don Bosco Livorno, squadra di alta classifica, con il punteggio di 79-73 (20-24, 40-32, 65-49, 79-73). La partita si è giocata “punto a punto” nei primi 16 minuti, con gli ospiti spesso avanti, ma con scarti assai contenuti. Il massimo vantaggio del Don Bosco Livorno si è avuto al 4°, sul punteggio di 7-12. La Virtus Certaldo si è trovata avanti soltanto nelle prime battute, ed al 12°, sul punteggio di 26-24. Gara quindi in equilibrio fino al 16°, quando eravamo sul 28-30. Sarà quello l’ultimo vantaggio degli ospiti di tutta la partita. Negli ultimi 4 minuti del 2° quarto un parziale di 12-2 consente alla Virtus Certaldo di giungere all’intervallo sul +8 (40-32). Il Don Bosco ricuce qualcosa nei primi minuti del 3° quarto (44-40 al 23°), poi abbiamo l’allungo decisivo della Virtus Certaldo, protagonista di un parziale di 21-9 nel proseguo del periodo, toccando al 30° il suo massimo vantaggio di tutta la gara, sul punteggio di 65-49. Pur tenendo bene in mano la partita nella prima metà dell’ultimo quarto (74-62 al 35°), la Virtus Certaldo non riesce a chiudere la gara, subisce un parziale di 2-11 nei 4 minuti successivi (76-73 al 39°) rimettendo in gioco la squadra avversaria. Nel finale la Virtus Certaldo resiste agli ultimi assalti del Don Bosco Livorno, vincendo poi con 6 punti di scarto grazie soprattutto ai falli sistematici degli avversari, e nonostante qualche errore di troppo dalla lunetta. Nel complesso la Virtus Certaldo ha meritato questa vittoria, dominando nettamente il 2° ed il 3° quarto di gioco (20-8 e 25-17 i parziali). Un po’ di affanno invece nel 1° quarto, ed in grossa difficoltà nel 4°, quando ha rischiato molto in una partita che sembrava ormai quasi archiviata. Il Don Bosco Livorno, squadra giovane e grintosa, si è dimostrata di un buon livello, ma ha commesso troppi errori, soprattutto al tiro, nella fase centrale della gara. La differenza vera e propria fra le 2 squadre si è comunque avuta nei tiri da 3, con la Virtus Certaldo, che a differenza delle ultime partite, è andata oggi a gonfie vele, chiudendo con un ottimo 52,6% (10 su 19). Soltanto il 20% invece per il Don Bosco Livorno (6 su 30). Nella Virtus Certaldo in grossa evidenza Moroni (23 punti e 35 di valutazione), forse il migliore in campo. Nel Don Bosco Livorno si sono distinti Banchi, Maric e Schiano, modesto invece il contributo alla squadra di tutti gli altri giocatori.

RISULTATI E CLASSIFICA

A proposito dell'autore

Redazione

Sempre pronti a pubblicare le vostre notizie di sport. Scriveteci a redazione@valdelsasportiva.it / 3394914562

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata


*