RISULTATI 12° GIORNATA

Commenti a cura delle società

SERIE B – USE BASKET

69-63

«GR SERVICE» BASKET CECINA

Lasagni 17, Zaccariello 11, Mazzantini 17, Danna 5, Spera 7, Spatti 8, Turini 4, Agosti, Bruci n.e. All. Bandieri.

USE COMPUTER GROSS

Giannini 11, Mariotti 4, Terrosi 11, Bei 11, Mascagni 3, Ghizzani 4, Sesoldi 6, Marusic 11, Berni, Scali 2. All. Bassi (ass. Mazzoni/Finetti)

Terzo derby esterno consecutivo amaro per l’Use Computer Gross. Dopo San Miniato e Pistoia, i biancorossi perdono infatti anche a Cecina per 69-63 in una partita tradizionalmente molto sentita da entrambe le parti.  La squadra di coach Bassi conduce a lungo anche con buoni distacchi ma cala proprio nel finale quando la partita entra davvero nel vivo. Al 30’, infatti, il match è sul 49-50 con Cecina che impatta a quota 52 salvo poi prendere il primo vantaggio e scappare sino al 63-54. L’Use non molla e cerca di recuperare arrivando al meno 5 (63-58) ma non riesce ad agguntare i rivali perdendo così per 69-63.

E sabato si torna alla Lazzeri, avversario Oleggio, nella partita che chiuderà l’anno solare.

ETRUSCA BASKET

Blukart Etrusca San Miniato – PINO Firenze 78 – 85

Etrusca: Grassi, Giacomelli 14, Stefanelli 14, Zita 8, Bertolini 11, Benites 3, Giarelli 4, Gaye 15, Perin 9, Capozio. All. Barsotti Ass. Ierardi e Carlotti

Pino: Marotta Vieri, Terenzi 10, Galmarini 26, Cometti, Dionisi 1, Passoni 3, Goretti 2, Marmugi 10, Rugolo 29, Magini 4. All. Salvetti Ass. Poggi e Sferruzza

Parziali: 20 – 19, 40 – 44, 55 – 60, 78 – 85

La Blukart non riesce ad ingranare la marcia consueta delle gare casalinghe e cade contro il fanalino di coda Firenze. Il primo quarto scorre in equilibrio, con la Blukart che prova a scappare, ma non riesce a limitare sotto le plance l’esuberanza fisica di Galmarini, per lui ben 26 punti a fine gara, e solo una bomba di Benites alla scadere del primo quarto regala un vantaggio di un punto ai ragazzi di coach Barsotti. Anche il secondo quarto vede le due squadre sempre ad un possesso di distanza, con Stefanelli e Gaye incisivi in fase offensiva per l’Etrusca; è in fase difensiva che la Blukart concede troppo: la bomba da metacampo di Terenzi alla scadere prima dell’intervallo segna il 40 a 44, tanti punti subiti per una difesa solida come quella di San Miniato. Al rientro degli spogliatoi Bertolini e compagni provano subito a ricucire lo svantaggio, ma pagano l’impressione in attacco, rontamente punita da un Rugolo in grande spolvero, che con i suoi 29 punti, oltre ad essere il top scorer della match, è stato l’assoluto mattatore della seconda parte di gara. La Blukart inizia l’ultima frazione sul meno 5, ma sembra comunque avere la forza di rientrare e fare sua la gara; più volte ha avuto il possesso, nei frangenti importanti della gara, per acciuffare gli avversari e mettere la testa avanti, ma Rugolo e compagni giocano tutti i possessi importanti con grande cinismo, gestendo il finale è ottenendo un risultato che rimette i fiorentini in corsa per la salvezza. “Quella di stasera potrebbe essere considerata solamente una sconfitta inaspettata, però va prima di tutto dato merito ai nostri avversari di aver giocato una gran partita segnando su ogni possesso importante.” la prima precisazione di coach Barsotti a fine gara “Dobbiamo avere l’onestà e l’intelligenza di sottolineare la nostra minor efficacia difensiva rispetto a tutte le precedenti gare del campionato. Abbiamo subito tantissimo a rimbalzo difensivo, ed alla fine questo è stato l’aspetto decisivo per il risultato finale, perché i nostri avversari hanno trovato tantissimi punti dai secondi tiri. Potremo parlare di alcune situazioni sfortunate, perchè abbiamo subito molti canestri sulla sirena, taluni fortunati, compreso un canestro da metà campo, ma sarebbe un alibi che non accetto nel modo più assoluto. La realtà è che per vincere questa gara dovevamo fare una grande partita, al pari delle ultime uscite casalinghe, e invece non abbiamo fornito una prova così consistente. Succede in un campionato difficile come questo e adesso dobbiamo lavorare duro per riscattarsi già dalla prossima sfida a Siena.”.

RISULTATI E CLASSIFICA

___

SERIE C

AGLIANA 2000 – LAI PALL.EMPOLI 74-81 (19-17/38-35/50-61)
Agliana 2000: De Leonardo 2, Bogani 14, Pinna 12, Nieri 19, Puccioni 3, Zaccariello 15, Bargiacchi 3, Belotti, Limberti 2, Razzoli, Cavicchi 4, Mancini. All.Bertini.
LAI Pall.Empoli: Lemmi 17, Fantoni 16, Mencherini N. 15, Mencherini L. 12, Doveri 16, Toni, Braico, Balducci 3, Verdiani, Barbetta, cervigni, Gouadjio 2. All.Angelucci
E sono 10! Dieci le vittorie di questa sempre piu’ sorprendente LAI Empoli, oggi di scena al Palazzetto di Montale, contro Agliana. Sempre orfani di Verdiani e Alderighi, i biancoblu’ hanno iniziato un po’ sottotono anche se non hanno mai avuto cali di tensione, concludendo la prima frazione sotto di due. Secondo tempino e le due squadre si equivalgono sostanzialmente con alternate guide del punteggio, fino a che Agliana prova a prendere il largo ad una manciata di minuti dal temine, andando sopra di 11. I nostri rispondono con una tripla a testa dei fratelli Mencherini e ricuciono lo svantaggio che all’intervallo lungo e di soli tre punti. Alla ripresa del gioco subito tripla di Lemmi per il pari, poi lo stesso Lemmi suona la carica mettendone dentro altri 7, con Agliana che prova grazie a Bogani a riprendere i nostri sul meno 1, ma è un fuoco di paglia perche’ a pochi minuti dalla sirena piazziamo un parziale di 14-4 che stordisce i pistoiesi per il 50-61. Ultimi 10 minuti e il divario arriva  anche a piu’ 15 con i nostri bravi a controllare il match ed a portare a casa la decima vittoria che ci tiene saldamente in testa alla classifica in compagnia di Castelfiorentino oggi vincente in casa contro Certaldo.
ABC CASTELFIORENTINO

Stavolta il PalaRoosevelt resta inviolato e l’Abc Castelfiorentino di coach Daniele Bagnoli fa valere il fattore campo nell’attesissimo derby di andata contro la Virtus Certaldo imponendosi per 80-64 e difendendo così il primo posto in classifica.
Un derby bello, acceso, vibrante, con il pubblico delle grandi occasioni giunto al Palazzetto dello Sport e soprattutto un derby in cui l’Abc è riuscita a prendersi il riscatto dopo la sconfitta giunta nel match di andata della seconda fase della scorsa stagione; una sconfitta che ancora oggi, nonostante la vittoria poi conquistata lo scorso anno a Certaldo, non era stata ancora assolutamente digerita.
Insomma, un derby che andava vinto, per mille e più ragioni, sia di classifica che di campanile, e che infatti abbiamo portato a casa. Con grande autorità.
Una gara intensa e molto sentita, come ogni derby che si rispetti, questo in particolare, con gli ospiti che sono riusciti a stare al passo dei gialloblu fino alla metà del terzo quarto, dopodichè Montagnani e company sono scappati gestendo al meglio il vantaggio accumulato nell’ultima frazione.
Pur ancora privi di Delli Carri (in panchina solo per onor di firma) e naturalmente di Belli, i ragazzi di Daniele Bagnoli hanno giocato una partita senza dubbio sopra le righe, trovando grande fluidità in fase offensiva in cui, soprattutto dalla lunga distanza, hanno tirato con ottime percentuali. Ben cinque, infatti, i gialloblu in doppia cifra (Montagnani, top scorer del match con 27 punti realizzati, Taiti, Corbinelli, Manetti e Tozzi).
Una Abc che prosegue così la sua corsa mantenendosi al comando della classifica insieme alla Pallacanestro Empoli e che soprattutto dimostra ancora una volta quanto la compattezza e il perfetto amalgama tra giovani e vetarani rappresentino la vera forza di questo gruppo.

Avvio di gara all’insegna dell’equilibrio, con continui botta e risposta tra le due formazioni, tanto che al 10′ il tabellone segna perfetta parità (18-18).
Un equilibrio che prosegue anche nella seconda frazione, con capovolgimenti di fronte ora dall’una ora dall’altra parte, ma senza che nessuna delle due squadre riesca a scappare. Si procede dunque punto a punto e si va negli spogliatoi con l’Abc che guida a +3 (38-35).
Nella ripresa il match si mantiene combattuto nella prima parte del terzo quarto, con Certaldo che riesce a stare al passo dei gialloblu fino a quando i ragazzi di Bagnoli prendono qualche lunghezza di vantaggio chiudendo la terza frazione sul +7 (60-53).
Un vantaggio che nell’ultimo periodo di gioco la truppa castellana riesce a difendere e ad incrementare, gestendo con grandissima autorità e allungando così fino al +16 decisivo.
Stavolta quindi nessuna brutta sorpresa: l’Abc c’è e questo atteso derby si tinge, più che meritatamente, di gialloblu.

ABC CASTELFIORENTINO – VIRTUS CERTALDO   80-64

Parziali: 18-18; 20-17 (38-35); 22-18 (60-53); 20-11 (80-64)

Abc Castelfiorentino: Montagnani 27, Corbinelli 16, Manetti 13, Taiti 13, Tozzi 11, Daly 2, Papi, Cantini, Ticciati, Delli Carri ne, Belli ne. All: Bagnoli. Ass: Betti, Lazzeretti.

Virtus Certaldo: Pucci 19, Cataldo 13, Moroni 12, Tognazzi 10, Fimia 6, Lazzeri 2, Borgianni, Spampani, Calvani ne, Viani ne. All: Baldini. Ass: Crocetti.

CERTALDO
Si ferma a quota 3 la serie di vittorie consecutive della Virtus Lorenz C.M.S. Certaldo nel campionato di serie C Gold. Nella difficile trasferta di Castelfiorentino la Virtus Certaldo è infatti uscita sconfitta con il punteggio di 80-64 (18-18, 38-35, 60-53, 80-64) al termine di una bella partita, rimasta incerta fino alle fasi iniziali dell’ultimo quarto. La gara si è giocata “punto a punto” fino a gran parte del 3° quarto, con frequenti sorpassi e controsorpassi da parte di entrambe le squadre. Una serie quasi impressionante di tiri dalla lunga distanza tutti andati a segno, avvenuta a cavallo fra il 3° e l’ultimo quarto, ha consentito all’ABC Castelfiorentino di prendere un consistente vantaggio. I padroni di casa sono stati poi abili a mantenerlo fino al termine della gara, riuscendo a tenere a bada i vari tentativi della Virtus Certaldo di rientrare in partita. L’ABC Castelfiorentino si è confermata squadra molto forte, soprattutto in fase offensiva, dimostrando di essere una di quelle più accreditate per il salto di categoria. Ha comunque avuto molta fortuna in questa partita, grazie alla concomitanza di 2 fattori favorevoli, che non si verificano molto spesso. Prima di tutto è incappata in una giornata di grazia nel tiro da 3, segnando quasi a ripetizione in certi frangenti della gara. Poi ha beneficiato non poco, riuscendo fra l’altro a rimanere a galla almeno fin quando la gara è rimasta incerta, di un arbitraggio piuttosto leggero e “farfallino”, che l’ha graziata almeno 4 volte sull’infrazione di passi, e le ha consentito, almeno in uno dei suoi pivot, un gioco piuttosto duro e falloso, fischiando assai meno del dovuto. La Virtus Certaldo, che aveva vinto gli ultimi 2 derby di campionato in trasferta entrambi a “fil di sirena” (clamoroso quello del 2002, play off dell’allora serie B2, con un tiro da 3 di Braccagni, ora allenatore della Virtus Siena, e quasi memorabile anche quello di qualche mese fa, con Visigalli protagonista nel finale), non è riuscita a fare il tris, ma è uscita senz’altro a testa alta da questa partita, ha fatto quello che ha potuto contro una squadra molto forte per la quale quasi tutto è girato per il verso giusto. La Virtus Certaldo, nonostante abbia fra le sue fila Pucci, da alcuni ritenuto il miglior giocatore di questo campionato regionale, risente non poco in fase offensiva dell’assenza contemporanea in questa stagione di Cantini e Visigalli, giocatori che viaggiavano con una media punti a partita molto alta nello scorso campionato, ed i suoi punteggi, almeno per ora, sono un po’ inferiori rispetto a quelli di un anno fa. La squadra è comunque in crescita, e sembrerebbe avere, grazie anche al lavoro e all’abilità del suo allenatore Baldini, le carte in regola per risalire ancora ulteriormente in classifica. Prossima partita per la Virtus Certaldo sabato 17/12 (ore 21.15) in casa contro Lib. Mis. Montale, forse la squadra più in forma da un mese a questa parte.
Questi i tabellini. Castelfiorentino: Montagnani 27, Corbinelli 16, Manetti 13, Taiti 13, Tozzi 11, Daly 2, Papi 0, Cantini 0, Ticciati 0, Delli Carri n.e., allenatore Bagnoli. Certaldo: Pucci 19, Cataldo 13, Moroni 12, Tognazzi 10, Fimia 6, Lazzeri 2, Borgianni 0, Spampani 0, Calvani n.e., Viani n.e., allenatore Baldini.

A proposito dell'autore

Redazione

Sempre pronti a pubblicare le vostre notizie di sport. Scriveteci a redazione@valdelsasportiva.it / 3394914562

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata


*