Risultati e classifiche da Firenzebasketblog

Commenti a cura delle società

SERIE B GIRONE A 17^ giornata
Fiorentina Basket-Valentina’s Bottegone 64-86
Coelsanus Robur et Fides Varese-USE Computer Gross Empoli 66-62 d. 1 t.s.
La Sovrana Pulizie Virtus Siena-Gioiellerie Fabiani Montecatini Terme 61-77
LTC Sangiorgese Basket-Paffoni Omegna 63-71
Gessi Valsesia-Allmag PMS Moncalieri 70-73 d. 1 t.s.
Vinavil Cipir Domobasket Domodossola-Solbat Basket Golfo Piombino 57-62
Blukart San Miniato-Mamy Oleggio 74-58
GR Services Basket Cecina-ENIC Pino Dragons Bk Firenze 64-77

USE BASKET

ABC ROBUR ET FIDES VARESE

Moalli 2, Bolzonella 25, Santambrogio 3, Innocenti 4, Castelletta, Maruca 14, Matteucci 2, Pagani 4, Sabbadini 12, Trentini. All. Vescovi

USE COMPUTER GROSS

Giannini 10, Mariotti, Sesoldi 2, Terrosi 9, Scali, Marusic 5, Ghizzani 1, Mascagni 7, Berni, Bei 24. All. Bassi (ass. Mazzoni/Finetti)

Parziali: 10-12, 23-25, 39-42, 54-54

Ancora una sconfitta esterna dell’Use Computer Gross a cui mancano i due punti lontano dalla Lazzeri ormai dallo scorso 6 novembre a Piombino. A Varese la squadra di coach Bassi ci va vicino, perdendo al supplementare dopo una vera e propria battaglia come del resto capita sempre su quel campo fra le due squadre. Dal punto di vista numerico pesano come un macigno la percentuale ai liberi (11/23 con 1/4 e 1/6 nei 2′ finali dei regolamentari e del supplementare) e la scarsa vena degli esterni, col solo Bei che in attacco tiene botta segnando da solo ben 24 punti sui 62 finali con 19 rimbalzi e 9 falli subiti.

La gara, come detto, è sempre equilibrata come testimoniano anche i punteggi dei parziali: 10-12, 23-25, 39-42, 54-54. Proprio sulla sirena Varese sembra poter fare sua la partita, ma il sottomano di Bolzonella non va e si decide tutto al supplementare. Come detto, però, la Computer Gross ha le mani fredde specie dalla lunetta e lascia così in Lombardia i due punti.

Ed ora due partite fondamentali alla Lazzeri: sabato prossimo arriva Valsesia e quello successivo Omegna.

 

Blukart Etrusca San Miniato – Oleggio Magic Basket 74 – 58

Etrusca: Grassi 5, Giacomelli 3, Stefanelli 18, Zita 5, Bertolini 14, Benites 7, Giarelli 4, Gaye 13, Perin 3, Capozio 2. All. Barsotti Ass. Ierardi e Carlotti

Oleggio: Resca 7, Dri 19, Hidalgo 11, Testa 7, Calzavara, Colombo 6, Gallazzi 2, Marchetto, Petrosino 6, Barcarolo. All. Passera

Parziali: 22 – 12, 43 – 24, 61 – 40, 74 – 58

 

La BLUKART riprende la corsa e lo fa nel modo migliore, dopo la sfortunata caduta esterna di domenica scorsa a Piombino. Pronti via e Stefanelli trova subito due bombe dall’arco, con San Miniato che riesce ad interpretare con grande aggressività in fase difensiva la gara, per un primo quarto che si chiude sul +12 per i padroni di casa. Gli ospiti, per provare a rientrare in partita, si affidano al talento offensivo Dri, top scorer della gara con 19 punti, ma Benites e Gaye riescono a fare un quarto di sostanza in fase offensiva, e l’Etrusca può volare sul 43 a 24 all’intervallo. Nel terzo quarto sale in cattedra Resca, che piazza sette punti ad apertura del tempino, ma ancora Stefanelli, che siglerà a fine gara 18 punti con un ottimo 5 su 6 dall’arco, ben coadiuvato da Bertolini e Grassi, respingono l’ennesimo assalto dei piemontesi. L’ultima frazione si apre con San Miniato avanti di 21 punti, dopo aver raggiunto anche un massimo vantaggio di 25, ma coach Passera cambia il ritmo della squadra in fase difensiva, con una zonepress a tutto campo, che mette in difficoltà l’attacco dei ragazzi di coach Barsotti. Dri e compagni rientrano fino al meno 12, senza però mettere in discussione il risultato finale, messo in sicurezza dai canestri nel finale di Zita e Giarelli. Un successo meritato per la Blukart, che riprende la corsa e mette a debita distanza una diretta concorrente per la salvezza come Oleggio, andando sul 2 a 0 nello scontro diretto e sei punti di distacco in classifica. “Sono davvero soddisfatto dell’approccio alla gara dei ragazzi.” parla così a fine gara un soddisfatto coach Carlotti “L’inizio gara è stato lo specchio della nostra settimana di allenamenti. Eravamo molto determinati a fare i due punti, a cercare di essere il più concreti possibile e ci siamo riusciti. Sono contento, perchè i ragazzi hanno giocato senza alcun nervosismo legato alla rocambolesca sconfitta di domenica, ed essersi portati due a zero contro Oleggio negli scontri diretti è davvero importante per il proseguo del nostro cammino. Adesso dobbiamo lavorare ancora ad altissima intensità tutta la settimana, per prepararci al meglio per lo scontro con Bottegone, che sta vivendo un momento magico in questo campionato

Classifica
28 Paffoni Omegna
26 Allmag PMS Moncalieri
20 Fiorentina Basket
20 Gessi Valsesia
20 USE Computer Gross Empoli
18 Gioiellerie Fabiani Montecatini Terme
18 Blukart San Miniato
18 Solbat Basket Golfo Piombino
16 GR Services Basket Cecina
16 Valentina’s Bottegone
14 LTC Sangiorgese Basket
14 Coelsanus Robur et Fides Varese
12 Vinavil-Cipir Domobasket Domodossola
12 La Sovrana Pulizie Virtus Siena
12 Mamy Oleggio
8 ENIC Pino Dragons Bk Firenze

 

SERIE C GOLD TOSCANA 17a giornata
Olimpia Legnaia – Folgore Fucecchio 70 – 69
Altopascio – Agliana 69 – 61
Synergy Valdarno – CMB Lucca 79 – 69
Lorex Sport Valdisieve – Cmb Carrara 72 – 45
Virtus Certaldo – Liburnia Livorno 66 – 69
La Falegnami Castelfiorentino – Pielle Livorno 63-71
Montale – Lai Empoli 82-69
Don Bosco Livorno – Sibe Prato 71-61

CERTALDO

Virtus Certaldo: Pucci 16, Tognazzi 15, Cataldo 13, Fimia 12, Moroni 4, Spampani 4, Borgianni 2, Calvani 0, Basili n.e., Guainai n.e., allenatore Baldini.

Liburnia Livorno: Nesti 21, Dell’Agnello 20, Mariani 13, Armillei 8, Marchini 5, Pantosti 2, Congedo 0, Mangoni 0, allenatore Pardini.

Termina con un po’ di amaro in bocca la partita della Virtus Lorenz C.M.S. Certaldo in serie C Gold, sconfitta in casa da Liburnia Livorno per 66-69 (12-19, 24-35, 44-50, 66-69). La gara è rimasta in equilibrio fino alla metà del 1° quarto (8-6 al 5°). E’ stato in questo periodo che la Virtus Certaldo ha toccato il suo massimo vantaggio di tutta la partita, fatto di soli 2 punti (6-4 al 4° e 8-6 al 5°). Poi è salita in cattedra Liburnia Livorno, che nei 17 minuti successivi ha dominato la gara. Con un parziale di 33-16 a suo favore si è portata abbondantemente avanti (24-39 al 22°) dando l’impressione di avere ormai in mano la partita. A quel punto è cambiata completamente l’inerzia della gara. La Virtus Certaldo ha reagito alla grande, e con un parziale di 29-13 costruito in soli 9 minuti è riuscita addirittura a passare in vantaggio (53-52 al 33°). Nei 2 minuti successivi un paio di ingenuità della Virtus Certaldo hanno consentito a Liburnia Livorno di ritornare avanti di qualche punto. La gara è rimasta poi incerta fino allo scadere, ma gli ospiti hanno mantenuto dai 2 ai 7 punti di vantaggio, non si sono fatti più raggiungere, vincendo comunque con molta sofferenza fino al suono della sirena. Nel complesso è stata una gara dai 2 volti: meglio Livorno nella prima metà, meglio Certaldo nella ripresa, ma gli ospiti sono riusciti a segnare 3 punti in più, vincendo meritatamente la partita, rimanendo avanti nel punteggio per oltre 37 minuti, e sfruttando nel finale gli errori della Virtus Certaldo. Liburnia Livorno si è presentata a questa partita con soli 8 giocatori a referto, ma ha giocato intelligentemente, si è schierata a zona in difesa ed è stata molto attenta alla situazione falli. La Virtus Certaldo, ancora una volta in giornata no nei tiri da 3, non è riuscita a trovare buone soluzioni in fase offensiva per tutti i primi 20 minuti, perdendo punti preziosi nei confronti degli avversari. Ha giocato bene nella ripresa, ma è mancata di lucidità nei momenti decisivi. Senz’altro una buona occasione sprecata per la Virtus Certaldo, anche se la squadra può trovare 2 aspetti positivi in questa sconfitta. 1) il -3 subito in casa non ribalta il +4 ottenuto all’andata in trasferta, quindi scontri diretti favorevoli. 2) la squadra, anche se ha deluso nel 1° tempo, ha giocato bene per gran parte della ripresa, dimostrando ottime qualità, e riuscendo a reagire ad una situazione molto difficile. A livello statistico questa gara è stata caratterizzata da una situazione falli assai favorevole agli ospiti (24-16) che fra l’altro hanno effettuato 32 tiri liberi contro i 15 della Virtus Certaldo, ma l’arbitraggio nel complesso non ha influito, raggiungendo la sufficienza. Da notare che all’intervallo nessuna delle 2 squadre era riuscita a segnare da 3 (0/8 Certaldo, 0/7 Livorno). Prossima partita per la Virtus Certaldo domenica 29/01 (ore 20.00) in trasferta contro Centro Minibasket Carrara.

LIB.MIS.MONTALE – LAI PALL.EMPOLI 82-69 (20-20 / 44-40 / 62-52)
Lib.Mis. Montale:Della Rosa 12, Milani, Nesi 19, Tasselli 2, Magni 14, Navicelli 5, Rossi 14, Gai, Magnini 5, Pratesi, Agostini, Giusti 11. All.Tonfoni
LAI Pall.Empoli: Braico, Lemmi 16, Balducci 3, Fantoni 2, Mencherini N. 12, Mencherini L.12, Verdiani 4, Barbetta, Cervigni, Doveri 20, Gouadjio, Lapi. All.Angelucci.
Arbitri: Venturini e Monciatti
Che sarebbe stata una trasferta durissima, lo sapevamo in partenza, pero’ forse potevamo fare qualcosina di piu’, anche perche’ in tutto l’arco della partita abbiamo sciupato tantissimo sopratutto in fase realizzativa, vuoi per la scarsa precisione, vuoi per la malasorte, il match è quasi sempre stato in mano dei nostri avversari. Primo tempo abbastanza equilibrato con le due compagini che si sono affrontate a viso aperto in una gara a tratti piacevole. Poi al rientro in campo dopo l’intervallo lungo, qualcosa si è inceppato e non abbiamo macinato gioco come in molte altre occasioni, mentre lo svantaggio al terzo quarto cominciava a farsi importante. Negli ultimi 10 finali ci siamo piu’ volte incartati, perdendo il contatto con la partita che si incanalava sempre piu’ verso i padroni di casa.
ABC CASTELFIORENTINO – PIELLE LIVORNO   63-71

Bagnoli dà ampio spazio ai giovanissimi, con Tozzi, Daly, Cantini e Iserani in particolare che trovano alto minutaggio e Tozzi addirittura top scorer dei gialloblu con 18 punti messi a segno. Lo starting five Abc vede scendere in campo Corbinelli, Iserani, Manetti, Taiti, Tozzi. Nella prima frazione Livorno prova ad allungare toccando il +5 all’8′ (11-16), ma la tripla di Daly vale il -2 Abc (14-16). Buzzo allunga (14-20), i gialloblu rispondono con Corbinelli dall’arco quando mancano 20” allo scadere (17-20), ma Dell’Agnello sulla sirena chiude la frazione sul +5 Pielle (17-22).
Nel secondo quarto sono gli ospiti che prendono in mano l’ìnerzia: cinque punti consecutivi firmati Burgalassi e Malvone valgono il +14 al 14′ (19-33). L’Abc tenta la carta della zona e Manetti infila la tripla del 22-33, ma il solito Burgalassi impatta per il +15 (22-37). Due conclusioni consecutive di Tozzi valgono il nuovo -11 gialloblu, e Manetti nuovamente dall’arco mette la firma sul -8 (31-39). Mancano 30”, la tripla di Massoli vale il 31-42, ma Taiti risponde sulla sirena mandando tutti negli spogliatoi sul -9 gialloblu (33-42).
Al rientro l’Abc concretizza la rimonta con un parziale di 9-0: la tripla di Iserani, seguita da due triple di Corbinelli, valgono infatti la parità al 24′ (42-42). Manetti trova il sorpasso al 29′ (49-47), ma Capobianchi dall’arco chiude la frazione sul +1 Pielle (49-50).
Nell’ultimo quarto gli animi si scaldano e la partita diviene una vera e propria battaglia di nervi. L’Abc passa di nuovo al comando con Delli Carri (52-50), Buzzo impatta dalla lunghissima distanza per il nuovo +4 ospite (58-62), ma Tozzi risponde dall’arco: 61-62 al 37′.
Un momento di tensione tra Corbinelli e Capobianchi si conclude con un fallo tecnico per il primo e un antisportivo per il secondo. Taiti dalla lunetta trova la nuova parità (63-63), ma Dell’Agnello risponde dal centro dell’area per il 63-65. Siamo all’ultimo giro di lancette, l’Abc non concretizza il possesso e la risposta della Pielle fa male: tripla di Massoli e +5 Livorno con 40” da giocare (63-68). Negli ultimissimi secondi la Pielle amministra e porta a casa il big match.

Parziali: 17-22; 16-20 (33-42); 16-8 (49-50); 14-21 (63-71)

Abc Castelfiorentino: Montagnani ne, Delli Carri 3, Meoni, Iserani 3, Cantini 2, Tozzi 18, Ticciati ne, Papi, Daly 3, Manetti 16, Corbinelli 14, Taiti 4. All: Bagnoli. Ass: Betti, Lazzeretti.

Pielle Livorno: Massoli 6, Burgalassi 5, Malvone 5, Giannetti, Cianetti, Capobianchi 4, Dell’Agnello 23, Sidoti 6, Vannini ne, Lorenzini ne, Venditti 2, Buzzo 20. All: Mori.

Classifica
26 Pielle Livorno
24 Pallacanestro Empoli
24 Don Bosco Livorno
22 Castelfiorentino
20 Agliana
20 Cmb Lucca*
20 Montale
18 Liberta Liburnia
18 Virtus Certaldo
16 Altopascio
14 Pall. 2000 Prato
14 Valdisieve
10 Synergy Valdarno
10 Olimpia Legnaia
8 Cmb Carrara
6 Folgore Fucecchio*

* una partita in meno

A proposito dell'autore

Redazione

Sempre pronti a pubblicare le vostre notizie di sport. Scriveteci a redazione@valdelsasportiva.it / 3394914562

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata


*