BASKET – RISULTATI 13° GIORNATA

Commenti a cura delle società

SERIE B

USE BASKET

71-59

USE «COMPUTER GROSS»

Giannini 6, Mariotti 18, Sesoldi 8, Terrosi, Scali 2, Marusic 7, Ghizzani 2, Mascagni 15, Berni 3, Bei 10. All. Bassi (ass. Mazzoni/Finetti)

OLEGGIO

Dri 11, Hidalgo 4, Testa 6, Calzavara, Colombo 8, Gallazzi 18, Petrosino 6, Resca 6, Lo Biondo, Florio ne. All. Passera

L’Use Computer Gross chiude al meglio il suo 2016 battendo in casa Oleggio con il punteggio di 71-59. Una gara difficile e spigolosa, vinta con un gran finale nel quale la gara si era complicata parecchio dopo che la squadra di Bassi, pur senza ammazzare mai il risultato, era comunque rimasta sempre avanti nel punteggio. Importante, da questo punto di vista, l’espulsione nel terzo parziale di Michele Bei che, dopo aver subito due evidenti falli, reagisce e viene mandato anzitempo a fare la doccia. I biancorossi riescono comunque a mantenere la lucidità e, seppur Oleggio agganci prima il pareggio a quota 53 e poi il vantaggio a 56, reagiscono con tre bombe consecutive di Marusic, Giannini e Mascagni che riportano la forbice a +10. Nel gioco dei falli sistematici, Mariotti realizza un 5 su 5 ai liberi che consente ai suoi di centrare una meritata vittoria.

Ed ora si torna in campo mercoledì 4 gennaio alle 21, sempre alla Lazzeri, contro il Pino Firenze.

ETRUSCA

Virtus Siena – Blukart Etrusca San Miniato 83 – 73

Virtus: Bianchi 10, Mugnaini, Neri 7, Olleia 7, Lenardon 10, Bruno 9, Neri 4, Nasello 19, Borrelli 17, Mirone. All. Braccagni Ass. Ceccarelli

Etrusca: Grassi, Giacomelli 6, Stefanelli 24, Zita 2, Bertolini 20, Benites, Giarelli 10, Gaye 2, Perin 9, Capozio. All. Barsotti Ass. Ierardi e Carlotti

Parziali: 20 – 19, 47 – 33, 58 – 45, 83 – 73

14 su 27 da tre punti, con un incredibile 8 su 11 all’intervallo, regala alla Virtus il successo su una Blukart volitiva, soprattutto nella seconda parte di gara, ma pasticciona per tutti e quaranta i minuti. La partita inizia nel segno dell’equilibrio, con un Bertolini che pare subito ispirato, per lui 20 punti a fine gara, al quale risponde un Bianchi chirurgico, che riesce a chiudere i primi 11 minuti di gara con dieci punti, ma soprattutto un 3 + 1 ad inizio secondo quarto che dà il via alla fuga della squadra senese. Anche Bonellitrova il canestro in continuazione e la Blukart si deve affidare alle scorribande di Stefanelli, top scorer della gara con 24 punti, e a Giarelli. Le medie dei padroni di casa sono però straordinarie e all’intervallo lungo i ragazzi di coach Braccagni vanno sul +14. Al rientro dagli spogliatoi Giarelli sigla subito quattro punti, ma ancora Nasello e compagni rispondono colpo su colpo e il terzo quarto, nonostante le medie più basse, si chiude sul 58 a 45, con la Blukart che riesce a rosicchiare un solo punto. Nell’ultima frazione Perin suona la carica e la zona di San Miniato cambia l’inerzia della gara, con i ragazzi di coach Barsotti capaci di non far segnare Siena per 5 minuti e riportarsi al meno 2 a cinque minuti dal termine. In queste fasi finali della gara però Bertolini e compagni sono meno precisi al tiro, con tanti errori dalla lunetta, mentre Siena ritrova il cinismo della prima parte di gara, ricacciando indietro la rimonta della Blukart, che non riesce a coronare con un successo un 2016 comunque da incorniciare. “Al di là della sconfitta ritengo che abbiamo giocato una gara gagliarda, dall’alto valore agonistico e sono orgoglioso dei miei ragazzi.” commenta così coach Barsotti a fine gara “Meritavamo qualcosa di più, contro una squadra che ha avuto percentuali importanti, che hanno fatto la differenza a fine gara. Siamo stati bravi a limitare Lenardon, il giocatore di maggior talento di Siena, e i nostri avversari sono stati bravi a trovare canestri importanti e difficili da giocatori che hanno giocato al di sopra del loro rendimento stagionale. Abbiamo fatto una rimonta di grande carattere e nel finale ci è mancata solidità nei momenti salienti della gara. I ragazzi, nonostante la terza sconfitta consecutiva, devono mantenere serenità, perchè il nostro lavoro di ottimo livello darà i suoi risultati, nonostante il momento sfortunato della stagione.”.

 

RISULTATI E CLASSIFICA

_____

SERIE C

LAI PALL.EMPOLI – DON BOSCO LIVORNO 58-63 (16-10 / 33-30 / 45-42)
LAI Pall.Empoli: Toni, Braico, Lemmi 10, Balducci, Fantoni 3, Mencherini N.14, Mencherini L. 6, Verdiani, Barbetta, Cervigni, Doveri 17, Gouadjio 8. All.Angelucci.
Don Bosco Livorno: Creati 6, Graziani 17, Maric 6, Soriani, Schiano 5 , Banchi 8, Colombo 2, Marchini 13, Batori, Pastusena 6. All. Saibene
Angelucci ci aveva messo in guardia:”Sara’ una partita durissima!” e lo è stato, con le due squadre sempre in partita per tutto il match. Partiamo bene noi, con la solita verve ed aggressivita’, portandoci a casa la prima frazione per 16-10, anche se francamente avremmo potuto racimolare qualcosina di piu’. Seconda frazione sulla stessa linea e all’intervallo lungo siamo ancora sopra di tre punti. Al rientro, Don Bosco piu’ aggressiva comincia a mettere la testa avanti ma i nostri non si lasciano sorprendere e agguantano di nuovo le briglie dell’incontro, cosi che a 10 dal termine il risultato dice ancora LAI piu’ 3.  Gestiamo bene gran parte dell’ultimo quarto fino a che nei minuti finali, quelli in cui di solito facciamo la differenza, qualcosa si inceppa ed andiamo piu’ volte in confusione. Nei secondi finali sul 58-61, Doveri tenta la tripla del riaggancio ma il tiro non va a buon fine forse per un fallo non visto dall’arbitro e cosi’ la partita si spegne per noi, mentre Don Bosco sul capovolgimento di fronte, subisce fallo e piazza i due liberi per il piu’ 5 finale senza rubare nulla. In partite come queste, ogni piccola distrazione puo’ essere fatale ed oggi abbiamo pagato care alcuni cali di concentrazione proprio nel finale. Adesso, dopo aver preso atto della sconfitta, senza fare troppi drammi, prepariamoci bene al prossimo incontro, che ci vede mercoledi’ sera tentare di riprendere il ritmo ad Altopascio contro i locali.

Abc sconfitta nel match contro la Libertas Livorno per 77-75 dopo un overtime.

Avvio gialloblu con Corbinelli, Montagnani, Taiti, Tozzi, Manetti (Delli Carri ancora in panchina solo per onor di firma). Partenza con il botto per i livornesi con Dell’Agnello sugli scudi che infila sette punti consecutivi per il 7-2 locale. Ma l’Abc risponde con un super Tozzi che ne segna nove e conduce i suoi al +2 (11-13). La tripla di Marchini vale il nuovo +3 Livorno e la frazione si chiude sul 19-16.
Al rientro black out castellano e Mariani ne approfitta: un parziale di 15-4 porta i locali sul +14 al 17′ (34-20). Cinque punti di Papi in rapida successione valgono il -9  gialloblu (34-25), ma si va comunque al riposo lungo con Livorno che guida a +8 (36-28).
Al rientro nuovo +10 Libertas firmato Dell’Agnello (38-28), ma in casa Abc ci pensano Corbinelli e Tozzi a ricucire in parte lo strappo fino al -4 (39-35). Livorno scappa nuovamente con Marchini e il solito Dell’Agnello e in un amen torna a +13 (52-39), ma Manetti e Montagnani tengono i gialloblu aggrappati al match (52-45) e si va all’ultimo mini break nuovamente sul -9 (54-45).
Nell’ultima frazione finalmente arriva la reazione gialloblu: parziale di 8-17 e tripla di Corbinelli che vale la ritrovata parità al 37′ (62-62). Manetti infila il +2 del sorpasso (62-64), ma la risposta di Livorno arriva immediatamente con Maritano (64-64) e Nesti per il +1 (66-65) quando mancano ormai una manciata di secondi allo scadere. Il fallo di Mariani manda in lunetta capitan Montagnani che sbaglia il primo e realizza il secondo: è overtime. I padroni di casa provano a scappare con Picchianti dalla lunghissima distanza (71-67), ma è ancora Montagnani a rispondere dall’arco per il -2 Abc (74-72). Nesti porta i suoi a +4 (76-72), ma il fallo di Picchianti sull’arco manda di nuovo in lunetta n.1 gialloblu che stavolta è freddissimo: 3/3 e -1 Abc (76-75). Il fallo sistematico permette però a Mariani di fare un giro in lunetta: 1/2, 77-75, e per l’Abc non c’è tempo di replicare.

LIBERTAS LIVORNO – ABC CASTELFIORENTINO   77-75 dts

Parziali: 19-16; 17-12 (36-28); 18-17 (54-45); 12-21 (66-66); 11-9 (77-75)

Libertas Livorno: Dell’Agnello 25, Picchianti 3, Ristori, Mori, Mariani 18, Maritano 8, Mangoni ne, Brunelli ne, Nesti 13, Armillei, Pantosti 1, Marchini 9. All: Pardini.

Abc Castelfiorentino: Montagnani 21, Delli Carri ne, Cantini, Tozzi 14, Papi 9, Maestrini ne, Daly 3, Manetti 13, Corbinelli 8, Taiti 7. All: Bagnoli. Ass: Betti, Lazzeretti.

Arbitri: Frosolini di Grosseto, Panelli di Montecatini.

 

CERTALDO BASKET

Non riesce a decollare, almeno per ora, la Virtus Lorenz C.M.S. Certaldo in questo campionato di serie C Gold. Dopo una serie altalenante sia di risultati che di prestazioni, riguardante questa prima parte di stagione, la Virtus Certaldo ha commesso un nuovo passo falso, venendo sconfitta in casa dalla Lib. Mis. Montale per 66-83 (16-23, 30-42, 46-61, 66-83). La partita è rimasta in equilibrio soltanto per 5 minuti (8-8 al 5°), poi Montale si è portata a condurre, e da allora la Virtus Certaldo è sempre rimasta ad inseguire a vuoto gli avversari. Il vantaggio degli ospiti in questa gara è aumentato in maniera assai costante e progressiva nei restanti 35 minuti di gioco, oscillando quasi sempre fra i 5 e i 10 punti dal 6° al 15°, fra i 10 e i 15 punti dal 16° al 30°, fra i 15 e i 20 punti dal 31° in poi. La Virtus Certaldo ogni tanto ha dato l’impressione di poter rientrare “in partita”, ma i suoi tentativi sono sempre rimasti un fuoco di paglia. Come avevo accennato la scorsa settimana, la Virtus Certaldo si è trovata a che fare con la squadra più in forma da un mese, forse anche da un mese e mezzo a questa parte. Vincendo a Certaldo, Montale ha conquistato la sua sesta vittoria consecutiva. Ad eccezione di quella con Castelfiorentino, ottenuta dopo un tempo supplementare, Montale ha vinto nettamente tutte le altre partite, alcune in maniera quasi imbarazzante, dimostrandosi squadra in forte crescita, ben organizzata, ed in grado in questo periodo di sconfiggere chiunque. La Virtus Certaldo ha confermato le sue difficoltà in fase offensiva, rimanendo per l’ottava volta su 13 partite sotto ai 70 punti. In questa gara le sue % al tiro sono state modeste, soprattutto da 1 e da 3, e comunque inferiori rispetto a quelle delle squadra avversaria. Se la difesa non riesce a contenere gli avversari, o se quest’ultimi trovano giornate eccezionali al tiro, diventa davvero dura per la Virtus Certaldo riuscire a vincere le partite. Ora il calendario, almeno apparentemente, si farà più agevole per un discreto periodo. Vedremo se la Virtus Certaldo riuscirà ad approfittarne. Prossima partita mercoledì 21/12 (ore 21.15) in trasferta contro Synergy Valdarno. Ecco infine i tabellini odierni.

Certaldo: Tognazzi 17, Pucci 15, Moroni 11, Fimia 10, Cataldo 6, Spampani 5, Borgianni 2, Calvani 0, Basili n.e., Guainai n.e., allenatore Baldini.

Montale: Rossi 24, Tasselli 19, Magni 17, Della Rosa 9, Nesi 6, Magnini 4, Giusti 3, Navicelli 1, Milani 0, Gai 0, Pratesi 0, Agostini 0, allenatore Tonfoni.

RISULTATI E CLASSIFICA

 

 

A proposito dell'autore

Redazione

Sempre pronti a pubblicare le vostre notizie di sport. Scriveteci a redazione@valdelsasportiva.it / 3394914562

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata


*