Il titolo di campione regionale UISP resta a Empoli. La rappresentativa di calcio a 11 di mister Alano Galligani soffre ma supera ai calci di rigore la selezione della Valdera che deve nuovamente arrendersi allo strapotere della comitiva empolese. I tiri dal dischetto finali sorridono alla truppa di Galligani che, per il secondo anno consecutivo, si aggiudica la finalissima del “Marconcini” di Pontedera alzando al cielo il trofeo e regalando l’ennesimo prestigioso trionfo alla Lega Calcio UISP empolese. Mastica amaro la compagine della Valdera che vede vanificare, nei minuti di recupero, il vantaggio concretizzatosi nel corso del match. Colpisce subito a freddo la squadra empolese che passa in vantaggio all’8′ del primo tempo grazie al tocco sotto misura di bomber Fabio Bartolotti, abile a deviare in rete un corner calciato da Passariello.
Lo svantaggio non scompone la Valdera che va vicina alla rete al 23′ con il diagonale dell’esperto Cignoni che, servito da Samb, chiama all’intervento il portiere empolese Bagagli costringendolo ad alzare sopra la traversa. Al 30′ l’arbitro grossetano Paolini vede un contatto in area tra Bassi e Cignoni e decreta un  calcio di rigore sembrato assai generoso, poi siglato con freddezza dallo stesso Cignoni: è l’1-1. Al 35′ si scuote la squadra di Galligani: assist di Leoncini per Passariello, il cui tiro è deviato in corner dal portiere Caprai. Nel secondo tempo esce fuori alla distanza la verve e la carica agonistica della Valdera che, al 15′, perviene al vantaggio. Samb sfugge a Laschetti che lo stende in area. Stavolta sembrano esserci pochi dubbi per il direttore di gara Paolini che concede il secondo penalty. Sul dischetto va il solito Cignoni che batte Bagagli per la seconda volta. Alano Galligani, nel tentativo di rivitalizzare i suoi ragazzi, ricorre ad alcune sostituzioni che modellano la squadra su un offensivo 3-4-1-2 con Leoncini ad agire alle spalle del tandem offensivo composto da Bartolotti e Edoardo Larini, poi rilevato nel finale da Barsottini. Le variazioni non producono particolari benefici e la Valdera continua a rendersi pericolosa in contropiede sfiorando a più riprese il terzo gol con Centofanti e Farruku.
Quando tutto sembra ormai trascinarsi verso la vittoria della squadra amaranto allenata da  Maio Genesio, al terzo minuto di recupero arriva l’invenzione del laterale empolese Emanuele La Rocca che pennella un cross con il contagiri indirizzato a Fabio Bartolotti. Il bomber dell’Agraria Ercolani si trova sul posto giusto al momento giusto e non si fa pregare per recapitare, per la seconda volta, alle spalle del portiere Caprai con un preciso tocco di testa. E’ il 2-2 finale che spedisce le formazioni ai calci di rigore. Per la formazione empolese segnano Bartolotti, La Rocca, Mariti e Maccanti, mentre il solo Pinori calcia a lato per la Valdera. Il quinto tiro, quello decisivo, è affidato al capitano di lungo corso Filippo Squarcini che realizza con un bolide che accarezza la traversa prima di infilarsi in rete facendo esplodere la festa finale dei ragazzi di Alano Galligani. Continua l’incredibile striscia vincente di una squadra che, nell’arco di appena due anni, ha conquistato due titoli regionali e due allori nazionali consecutivi. Mister Galligani può esultare  per l’ennesimo trionfo personale, mentra la bacheca della Lega Calcio UISP Empoli Valdelsa, rappresentata a Pontedera dal presidente Cellai e dallo staff composto da Arfaioli, Baldinotti, Stanganini e Giani, si arricchisce dell’ennesimo prestigioso trofeo.
Ufficio Stampa UISP Empolese – Valdelsa 

A proposito dell'autore

Redazione

Sempre pronti a pubblicare le vostre notizie di sport. Scriveteci a redazione@valdelsasportiva.it / 3394914562

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata


*