A Jesolo possiamo dire di aver vissuto una favola, perchè per noi si è trattato proprio di questo. Un palazzetto grandioso, un campo gara da Serie A e anche di più, una gara con la G maiuscola; basti pensare che in questo stesso impianto gareggerà in aprile la squadra campione olimpionica degli Stati Uniti. Quando siamo entrati dentro la struttura siamo rimasti a bocca aperta, ci siamo guardati e ci siamo detti: ma ci siamo davvero anche noi? Poi il nome Montelupoè apparso sul maxi schermo e abbiamo cominciato a crederci. Dunque la Finale Nazionale di Serie C, al Pala Arrex di Jesolo, con la nostra squadra di C3B in gara, era già cominciata alle 9 del mattino, mentre le nostre sono entrate in campo alle 15,30.

In totale 60 squadre provenienti da tutta Italia, le migliori di ogni Regione, divise in 5 gironi che avrebbero poi decretato la composizione della Finalissima di domani. Le nostre se la sono giocata, il livello era davvero altissimo, il massimo livello per questa età (10-12 anni), il punto più alto toccato dalla nostra Società nella nostra storia, un onore assoluto; per alcune società è normale esserci e puntare in alto, per noi è un traguardo esserci arrivati. Non proprio secondo il nostro Presidente che prima della gara di ha scritto: “Questo non è un traguardo, ma il cammino della nostra crescita; complimenti istruttrici che avete sempre creduto nelle vostre idee e nei vostri progetti, continuate così, forza ASP sempre”. Veniamo alla gara delle nostre: squadra composta da 5 ginnaste, 2 titolari Giulia Rigatti e Valentina Ingrassia e 3 riserve Martina Montalbano, Azzurra Focardi e Marta Marinucci.

Tanta tanta tensione, chiamiamola proprio paura da parte delle nostre e tanto per gradire si comincia con la trave: le gambe tremano e sia Giulia che Valentina incappano in una caduta a questo temibile attrezzo; punteggi rispettivamente 11,500 e 11,300. Poi si passa al corpo libero, in quel bellissimo quadrato, l´esercizio viene ben eseguito da Giulia e Vale, ma non particolarmente apprezzato dai giudici: 12,150 e 11,200 i punteggi. Si gira poi al volteggio, il nostro miglior attrezzo: per entrambe 3 buoni salti con il bonus punteggio 15,675 Giulia e 15,200 Valentina. Si chiude con le parallele che entrambe le nostre eseguono bene, anche se con un punteggio di partenza non altissimo, prendendo rispettivamente 13,400 e 12,900. Con il totale di 103,325 la squadra Asp Monteluporaggiunge il decimo posto, resta un po´ di rammarico, ma è comunque un risultato che ci riempe d´orgoglio. Tre istruttrici presenti a Jesolo, Novella Bellesi, Lavinia Bettini e Agnese Bartolozzi che hanno rappresentato la Società insieme al vice-Presidente. Adesso ci potete svegliare del tutto, siamo tornati, ma l´esperienza rimarrà sempre nella nostra memoria.

Fonte: Asp Montelupo

A proposito dell'autore

Redazione

Sempre pronti a pubblicare le vostre notizie di sport. Scriveteci a redazione@valdelsasportiva.it / 3394914562

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata


*