Otto medaglie da tre biancazzurri nei recenti campionati nazionali giovanili di nuoto a Riccione. I quindicenni Alessio Daini (due ‘ori’ e un ‘argento’), Alessio Gianni (un ‘argento’) e Ernesto Saccardi (due ‘ori’ e due ‘bronzi’) hanno innalzato il T.N.T. Empoli al quarto posto nella relativa classifica delle società italiane, ma l’umiltà è ancora la dote che li accomuna. Già alla prima domanda, ‘Credevate di conquistare tante medaglie?’, premettono in coro che il merito va diviso coi compagni di squadra.

Daini: “L’‘argento’ nei 200 stile è arrivato un po’ a sorpresa, mentre sui 400 stile puntavo al podio, invece li ho vinti perché ho abbassato di 6” il mio record. Sui 1.500 stile, viceversa, pensavo all’‘oro’ essendo la mia gara preferita. Le lunghe distanze mi sono sempre piaciute”.

Gianni: “La medaglia d’argento sui 400 misti è giunta inaspettata, dato che avevo il nono tempo fra i concorrenti iscritti. Agli ‘italiani’ giovanili dello scorso anno mi piazzai dodicesimo; perciò la crescita è stata notevole”.

Saccardi: “Contavo di aggiudicarmi i 100 farfalla, dove detenevo il primo tempo. L’‘oro’ nei 200 farfalla era piuttosto una speranza, dal momento che aspiravo al podio. Le medaglie di bronzo sui 100 stile e sui 200 stile hanno rispettato le previsioni”.

Cosa vi ha lasciato la manifestazione ‘tricolore’?

Daini: “L’aver socializzato con ragazzi di altre regioni è stata una bella esperienza. Sono nate tante amicizie, anche se in acqua eravamo avversari. Poi ho impresso nella mente i miei 400 stile e i 400 misti di Alessio Gianni”.

Gianni: “La profonda unione del gruppo. Tutti sono stati fantastici e non ha alcuna importanza i risultati colti da ciascuno di noi. Il tifo dei miei compagni durante la gara mi ha regalato una gioia più intensa di quella per la medaglia conquistata”.

Saccardi: “Ho legato con parecchi atleti, in particolare coi pugliesi, che ho trovato davvero simpatici. L’ambiente era ideale per le nuove conoscenze, mentre le gare sono state, per ovvie ragioni, più avvincenti di quelle che disputiamo in Toscana”.

I prossimi appuntamenti?

Daini: “I campionati nazionali ‘Categoria’ estivi e, a Bracciano, quelli ‘italiani’ di fondo ‘Ragazzi’ sui 5 chilometri per constatare le mie capacità nelle prove in spazi aperti, che mi attraggono molto”.

Gianni: “Mi interessa continuare a divertirmi col nuoto, compiendo altri progressi. D’altra parte, abbiamo la fortuna di avere uno staff tecnico che poche società italiane possono vantare. Anche tutti i miei compagni sono entusiasti di essere allenati da un dt del calibro di Giovanni Pistelli e dai suoi eccellenti assistenti”.

Saccardi: “Il campionato italiano estivo giovanile a Roma, ma ripartendo da zero. Le vittorie centrate allo Stadio del Nuoto di Riccione appartengono già al passato, perché si può rimanere in alto pensando soltanto a preparare col massimo impegno le gare che verranno”.

Avete un idolo nel vostro sport?

Daini: “Il nostro Simone Ercoli, esempio unico per i suoi trionfi nelle più prestigiose competizioni mondiali in acque libere”.

Gianni: “Da bambino ammiravo Michael Phelps per lo stile e l’abilità nel gestire le gare. Adesso non ho un campione di riferimento”.

Saccardi: “Ogni persona è diversa dall’altra, quindi non ho modelli da imitare”.

A scuola i professori comprendono le vostre esigenze di atleti?

Daini: “Sì. Nel mio Liceo classico di Pontedera nessuno si è mai lamentato per le mie assenze quando ho partecipato a manifestazioni extraregionali. Ci invitano, anzi, a praticare qualche disciplina sportiva”.

Gianni: “Mi concedono lo spazio necessario per svolgere l’attività agonistica. Studio al Liceo linguistico di Empoli e alcuni professori si informano sui miei risultati. Sono contento per questo interessamento”.

Saccardi: “Frequento il Liceo scientifico sportivo ‘Dante Alighieri’ a Firenze e, considerata pure la denominazione della scuola, i professori mi stimolano a dare sempre il massimo nel nuoto. Al rientro dai campionati italiani giovanili, tutti si sono complimentati con me”.

Fonte: Team Nuoto Toscana Empoli  

A proposito dell'autore

Redazione

Sempre pronti a pubblicare le vostre notizie di sport. Scriveteci a redazione@valdelsasportiva.it / 3394914562

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata


*