Giovanni Pistelli, direttore tecnico del Team Nuoto Toscana Empoli, analizza la scorsa stagione agonistica, costellata da ottimi risultati, a iniziare dalla categoria Esordienti, ma pure da qualche grande impresa non riuscita. Affinché la società biancazzurra possa avere ulteriore crescita negli anni, una scuola nuoto propria è fondamentale per avviare all’agonismo sempre più bambine e bambini della zona.

“Giunge al termine anche questa stagione agonistica per il Team Nuoto Toscana Empoli, e si conclude in bellezza a Roma con 3 medaglie ai Campionati Italiani di Categoria. Arrivano tutte grazie a Linda Caponi, argento nei 200, 400 e 800 stile libero, ma ci sono state altre belle sorprese di finali inattese. Il bilancio della stagione ha sempre aspetti positivi e meno, ma d’altra parte nello sport è bene non accontentarsi e cercare di far sempre meglio. Sono mancati, però, alcuni acuti di livello assoluto che mi sarei aspettato e che insieme agli atleti abbiamo cercato di raggiungere con una preparazione intensa e di qualità per tutto l’anno. Spero che il lavoro fatto dia comunque i suoi buoni frutti già a partire dalla prossima stagione. Gli aspetti davvero positivi sono indicati dalla consapevolezza di avere oggi un ricambio generazionale molto forte; infatti, a cominciare dalla categoria Ragazzi, troviamo alcuni giovani talentuosi e determinati che sembrano in grado di percorrere quella stessa strada del successo che in tanti qui hanno già percorso o stanno percorrendo. Ancor prima, c’è da segnalare una categoria Esordienti che ha vinto addirittura la classifica a punti del Campionato Regionale; insomma, Empoli di nuovo davanti alle superpotenze cittadine. Quindi un futuro roseo aspetta la squadra empolese sotto il profilo tecnico mentre le risorse economiche rappresentano tuttora la difficoltà maggiore. Reperire i bambini da avviare al nuoto agonistico non è semplice se non hai una scuola nuoto propria, per la nostra attività è fondamentale. Purtroppo da accordi storici non abbiamo la possibilità di avviarla ma, se con il gestore degli impianti di Empoli e Fucecchio troveremo una intesa in tal senso, potremmo davvero stare più sereni e concentrarci su quello che meglio sappiamo fare, cioè dare ai nostri ragazzi la possibilità di impegnarsi in una attività di tipo agonistico in un ambiente sportivo di eccellenza”.

Fonte: Team Nuoto Toscana Empoli

A proposito dell'autore

Redazione

Sempre pronti a pubblicare le vostre notizie di sport. Scriveteci a redazione@valdelsasportiva.it / 3394914562

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata


*